• 3
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 31 gennaio, 2018

articolo scritto da:

The Water Diviner: trama, cast e recensione del film con Russell Crowe

the water diviner

The Water Diviner: trama, cast e recensione del film con Russell Crowe

Stasera 31 gennaio va in onda su Rete 4 “The Water Diviner”, il primo film da regista di Russell Crowe ( “Il gladiatore”; “Un’ottima annata”). Il film drammatico è uscito nelle sale nel 2014 e si basa sulla sceneggiatura di Andrew Anastasios e Meghan Wilson-Anastasios. La pellicola ha avuto numerosi riconoscimenti quali gli AACTA Award e i Film Critics Circle of Australia Award.

Un colonnello incaricato delle ricognizioni su un campo di battaglia in Turchia scrive sul suo rapporto che un vecchio è riuscito ad arrivare dall’Australia per cercare la tomba di suo figlio: questo lo spunto reale dal quale Crowe ha tratto il film.

Maldamore: cast, trama e curiosità. Stasera in tv su Rai 2

The Water Diviner, la trama e il cast

Siamo nel 1919, appena un anno dopo la fine della Prima Guerra Mondiale. Il contadino rabdomante australiano Joshua Connor (Russell Crowe) ha perso i tre suoi figli in guerra sul fronte turco e ha appena perso sua moglie. Memore di una promessa fattale, Connor parte per Gallipoli in Turchia per ricercare i corpi dei figli e dare loro una degna sepoltura nella loro terra natia, l’Australia. Si troverà in un mondo estraneo e ostile, ma grazie all’aiuto di una donna, Ayshe (Olga Kurylenko), proprietaria dell’hotel nel quale egli alloggia; e del colonnello turco Hasan (Yilmaz Erdogan), riuscirà a scoprire che forse uno dei suoi figli è ancora vivo.

A completare il quadro del cast ci sono gli attori Cem Yilmaz, Jai Courtney, Dylan Georgiades e Megan Gale.

The Water Diviner, la recensione

Il film affronta tematiche profonde quali il confronto tra culture diverse (quella turca e quella australiana); la brutalità della guerra ma anche il potere riscattante dell’amore e la capacità di oltrepassare i limiti umani dei conflitti. Il film è la dimostrazione che l’amore di un padre per i suoi figli può percorrere chilometri e chilometri e non indebolirsi di fronte agli ostacoli. Una pellicola da molti definita troppo “classica”, ma che comunque ha elementi potenti che suscitano nello spettatore la commozione.

Megghi Pucciarelli

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Gradimento verso il Governo

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Video crisi banche

Video crisi banche

il gattopardo 2018

il gattopardo 2018

articolo scritto da: