• 51
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 2 febbraio, 2018

articolo scritto da:

Elezioni politiche: grande alleanza o voto anticipato, le mosse di Mattarella

elezioni politiche

Elezioni politiche: grande alleanza o voto anticipato, le mosse di Mattarella

Profonda incertezza riguardo al risultato che uscirà dalle urne il prossimo 4 marzo. È il sentire comune ma lo dicono anche le rilevazioni delle intenzioni di voto; è ovvio che il Presidente della Repubblica stia valutando tutti gli scenari possibili pur di garantire la governabilità.

A inizio mese, era stato il Foglio a riferire un retroscena. Considerate le attuali alleanze, nessuna coalizione avrà i numeri per governare; ecco perché Mattarella starebbe pensando alla formazione di Pietro Grasso per evitare il ritorno alle urne. Il Presidente del Senato, in pratica, dovrebbe  fornire l’appoggio a un asse Pd-Forza Italia. Uno “schema a tre punte”, come l’ha definito il quotidiano di Cerasa, “non troppo differente da quello andato in scena nel 2013”.

Elezioni politiche: grande alleanza o voto anticipato, le mosse di Mattarella

In realtà, i silenzi di Mattarella – ancor più delle parole – sembrano allontanare l’eventualità di un “governo del Presidente”, per dirla con le parole pronunciate di recente da Massimo D’Alema; cioè un esecutivo di “larghissime intese” che da Berlusconi arrivi fino alla sinistra.

Insomma, il Quirinale non vuole sostituirsi al Parlamento: non c’è nessuna grave crisi che imponga un intervento “diretto”; d’altra parte, nessuna forza politica pare abbastanza forte da garantire una maggioranza stabile. Fosse anche solo per risolvere il “classico” empasse: votare una legge elettorale prima di tornare alle urne. Eventualità sgradita ancor più a Bruxelles che al Colle.

Dunque, a Mattarella toccherà – volente o nolente – fornire una “copertura” istituzionale al prossimo esecutivo. In questo senso, sembra orientato verso la conferma di Paolo Gentiloni a Palazzo Chigi. Adesso, si può solo aspettare l’elezione del Presidente della Camera e di quello del Senato e le relative trattative tra partiti. Solo a quel punto, il Presidente potrebbe avere delle indicazioni “decisive” in vista delle consultazioni; governo Pd+Fi+partiti minori o governo Pd+Fi+parti della Lega potrebbero essere le strade percorribili.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Election box

Election box

Sondaggio elezioni politiche 2018

Sondaggio elezioni politiche 2018

Sondaggio elezioni regionali Lazio

Sondaggio elezioni regionali Lazio

Sondaggio elezioni regionali Lombardia

Sondaggio elezioni regionali Lombardia

Gradimento verso il Governo

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Video crisi banche

Video crisi banche

articolo scritto da: