articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Pensioni novità 2018: pensione di anzianità e Quota 41, Meloni insiste

biografia, vita e carriera di giorgia meloni contro il global compact. pensioni-novita-2018-pensione-anzianita-quota-41-giorgia-meloni

Pensioni novità 2018: pensione di anzianità e Quota 41, Meloni insiste.

Il tema delle pensioni è ancora focale e vivo, centrale nella campagna elettorale che si sta svolgendo in questi giorni. Ogni giorno si susseguono promesse sul tema previdenziale, soprattutto da una certa parte politica; la Legge Fornero è sempre al centro della discussione, ma emergono anche nuove proposte. Come la volontà di reintrodurre la pensione di anzianità, con 60 anni di età e 41 di contributi. È quanto ha dichiarato qualche giorno fa la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, ai microfoni di Radio Anch’io.

Pensioni novità 2018: Meloni su pensione di anzianità e Quota 41

In una lunga intervista a Radio Anch’io, Giorgia Meloni non si è risparmiata su molti temi. Tra questi immancabile quello delle pensioni. “Io penso che l’adeguamento dell’aspettativa di vita non possa essere un automatismo; ogni volta la politica dovrebbe metterci la faccia e fare un decreto. Penso che la pensione sociale vada anticipata a 60 anni per chi non ha un reddito. E inoltre che bisogna mettere le mani sulle pensioni d’oro”.

No dunque agli automatismi. Per la leader di Fratelli d’Italia, quello delle pensioni è un tema delicato che va affrontato dalla politica periodicamente; senza impostazioni automatiche di genere. Il concetto principale delle sue affermazioni risiede però nella necessità di andare in pensione al raggiungimento di certi requisiti. “Con 60 anni di età e 41 anni di contributi devi poter andare in pensione”. Senza se e senza ma, insomma.

Pensioni novità 2018: promesse dal Centrodestra

Giorgia Meloni non è stata l’unico esponente della coalizione di centrodestra a parlare di pensioni. Ospite ad Agorà, anche Silvio Berlusconi ha voluto ribadire i punti focali del suo programma. Parlando anche di tempistiche. E promettendo che una buona parte di quanto espresso nei punti principali del programma sarà fatto prima della stagione estiva. Più nello specifico, in caso di elezione e numeri per governare, misure come la flat tax saranno tra le priorità da attuare a inizio legislatura. Tra queste spicca anche la volontà di alzare la pensione minima a 1.000 euro al mese. Anche questa misura, ha detto il Cavaliere, sarà fatta subito, prima dell’estate.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 7 Febbraio 2018