• 17
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 4 marzo, 2018

articolo scritto da:

Elezioni politiche italiane 2018: ultime proiezioni Senato, è dominio M5S. Pd sotto il 19%

come si vota alle elezioni

Elezioni politiche italiane 2018: ultime proiezioni Senato, è dominio M5S. Pd sotto il 19%

Seggi chiusi da poco e già sono disponibili le prime proiezioni. L’affluenza è risultata maggiore rispetto a quella del referendum costituzionale del 4 dicembre,ma in calo rispetto alle ultime politiche del 2013. Proprio 5 anni fa, l’elettorato decretò la fine del bipolarismo, con l’irruzione sulla scena del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo.

Un lustro dopo, ci ritroviamo a commentare un sistema potenzialmente ancor più frammentato: con una coalizione di centrodestra più omogenea rispetto al passato; una coalizione di sinistra- Liberi e Uguali – con problemi di consenso e mancanza di verve; una serie di partiti e movimenti – CasaPound Italia e Potere al Popolo, su tutti – pronti a irrompere in Parlamento grazie alla loro attiva presenza sui territori. L’unico attore rimasto integro, ma mutato nella narrativa e nei contenuti, è il Movimento 5 Stelle.

Elezioni politiche italiane 2018: la prima proiezione da il 5 Stelle al 33%. PD sotto il 20%

Nella prima proiezione di SWG, il Movimento 5 Stelle ottiene un clamoroso 33,1%. La Lega sorpassa Forza Italia, con 17,3% delle preferenze contro il 14,1% dei forzisti. Fratelli d’Italia in linea con i sondaggi, al 4,2%. Crollo del Partito Democratico che raccoglierebbe appena il 18,7% delle preferenze. Ancora peggio va a LeU, che ottiene il 3,3% e sembra rischiare l’ingresso in Parlamento. La soglia di sbarramento è pericolosamente vicina. +Europa ottiene il 2,6%. Insieme, infine, a 0,8%. Chiude la Lorenzin con mezzo punto.

Elezioni politiche 2018: primo instant poll di SWG a favore del M5S

I primi Instant Poll di SWG danno il Movimento 5 Stelle come primo partito tra 28,8 e 29,8. Forza Italia batte la Lega nella sfida interna per la leadership e FDI si mantiene in linea con gli ultimi sondaggi, tra 4,4 e 5,4. Liberi e Uguali non cede più di troppo (tra 5,4 e 6,2). Per il centrosinistra, il PD oscilla tra 21 e 23, mentre la Bonino Non ce la fanno né Potere al Popolo (che si ferma nel range tra (1,4 e 2,0), né CasaPound (range 0,3-0,7).

Elezioni politiche 2018: le prime proiezioni

Le prime proiezioni si basano su un numero ancora limitato di voti, ma che, comunque, può dare indicazioni importanti circa l’andamento dello scrutinio e il reale risultato finale. A differenza degli exit poll – che sono sondaggi a piè d’urna – le proiezioni sono stime basate sul raffronto tra i dati reali disponibili. Più nello specifico: si considerano i risultati di sezioni considerate “stabili”, che votano con un coefficiente costante nel tempo.

Qui, il primo house poll di Tecnè. È boom 5 Stelle. Centrodestra prima coalizione. Male centrosinistra e LeU.

Le prime proiezioni sembrano confermare, almeno in parte, gli exit poll. Rmangono molte incertezze, ma per Tecnè il Movimento 5 Stelle sarà il primo gruppo parlamentare, potendo contare su un numero di deputati che oscilla tra i 196 e 246 elementi. Tuttavia, sarebbe il centrodestra a totalizzare il maggior numero di Deputati (nonostante agglutini 4 formazioni diverse). Per il centrodestra, si va tra i 214 e i 264. Centrosinistra molto più giù, nel range tra 113 e 163. Male anche Liberi e Uguali, che oscilla tra 16 e 22.

elezioni politiche italiane 2018 proiezioni

Elezioni politiche italiane 2018: 2a proiezione al Senato conferma exploit 5 Stelle e il sorpasso della Lega

Nella seconda proiezione degli istituti demoscopici, si conferma il gran risultato del Movimento 5 Stelle. Per Opinio (RAI), il 5 Stelle arriva al 31,8%. Per Tecnè, i pentastellati hanno mezzo punto in meno. Più generoso SWG che dà il 5 Stelle al 33,6%.

Confermato anche il sorpasso della Lega su Forza Italia. Il partito di Salvini oscilla tra il 15,3 di Tecnè e il 17,4 di SWG, passando per il 15,9 di Opinio. Forza Italia estremamente stabile, tra 14,1 e 14,2. Fratelli d’Italia conferma le previsioni dei sondaggi oscillando tra 4,0 e 4,4. Noi con l’Italia ottiene meno del previsto. Per SWG e Opinio è al punto percentuale tondo tondo. Un po’ di più per Tecnè, che colloca Noi con l’Italia all’1,5%.

Dati contrastanti per il PD ma che rilevano una forte discesa nei consensi. Sotto al 20% per SWG e Opinio, al 21,2% per Tecnè. La Civica Popolare e “Insieme” non raggiungono l’1%. Risultati molto diversi, invece, per +Europa, che oscilla tra 1,0 e 2,9%.

Debacle per Liberi e Uguali, che supera di poco la soglia di sbarramento – tra 3,3 e 3,5 -.

Non ce la fanno CasaPound Italia e Potere al Popolo, che ambiscono al punto percentuale ma sembra che non abbiano alcuna chance di entrare in Parlamento.

 

proiezioni elezioni politiche italiane 2018

PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: