• 10
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 14 marzo, 2018

articolo scritto da:

Ape social: TFS e TFR, regole ed età della liquidazione

Ape Social: Tfr e Tfs, età per la liquidazione

Ape social: TFS e TFR, regole ed età della liquidazione.

L’introduzione di Ape Social ha portato diverse novità sul fronte previdenziale. Consentendo innanzitutto un ponte d’accesso facilitato all’uscita dal mondo del lavoro, previo il rispetto dei requisiti richiesti. Tuttavia vi sono alcune regole da rispettare e da conoscere; soprattutto per quanto riguarda quello che accade dopo la fine di un rapporto lavorativo. E in particolare, sul TFR e sul TFS, ovvero sul trattamento di fine rapporto e sul trattamento di fine servizio. Qual è la normativa a riguardo e quale l’età necessaria per raggiungere la liquidazione?

Ape Social e TFR – TFS: requisiti anagrafici per ottenere la liquidazione

Le indicazioni relative alla liquidazione delle indennità di fine rapporto per chi si appoggerà al meccanismo dell’Ape Social riguardano prevalentemente l’età da raggiungere. Come riporta Barbara Weisz su PMI, “il TFR inizia a decorrere dal momento in cui si matura l’età pensionabile; e a quel punto si applicano le regole relative a ciascuna gestione. Per i dipendenti pubblici il trattamento di fine servizio viene corrisposto dopo 12 mesi e 90 giorni”.

Questo significa che chi chiede l’Ape Social, potrà vedere la liquidazione del TFR non quando smette di lavorare; bensì quando raggiungerà l’età per la pensione di vecchiaia. Ovvero qualche anno dopo essere uscito anticipatamente dal mondo del lavoro, in base agli anni per i quali ha avuto la possibilità. Inoltre, nell’eventualità la fine del rapporto lavorativo sia avvenuta a causa di dimissioni, le tempistiche della liquidazione del TFR si allungano; con l’erogazione che avverrà 24 mesi e 90 giorni dopo.

In conclusione, i dipendenti pubblici che usufruiranno dell’Ape sociale non potranno chiedere “anticipatamente” la liquidazione; la condizione indispensabile sarà aver raggiunto i requisiti anagrafici per la pensione di vecchiaia.

Ape Social e TFR/TFS: casi particolari

Nel caso in cui le condizioni per l’Ape Social non sussistano più e quindi decada il trattamento, cosa succede al TFR? La decadenza dell’Ape Social può avvenire per diversi motivi, come ad esempio nei casi in cui si lasci l’Italia per andare all’estero; oppure si consegua un trattamento pensionistico diretto; o ancora si superi il limite di reddito che pongono il veto alla cumulabilità della prestazione con i redditi da lavoro. Come scrive PensioniOggi, in questo caso il termine di pagamento del TFS/TFR inizierà a partire dalla data in cui si è verificata la decadenza dell’Ape Social. Pertanto, il pagamento della prestazione potrà avvenire 24 mesi dopo questa data, ed entro i 3 mesi successivi.

In caso il beneficiario dell’Ape social deceda prima di raggiungere i requisiti anagrafici per il raggiungimento della pensione di vecchiaia, il termine di pagamento inizierà a partire dalla data del decesso; mentre il pagamento della prestazione avverrà entro 105 giorni da quella stessa data.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: