pubblicato: venerdì, 23 marzo, 2018

articolo scritto da:

Elezioni presidenti Camera e Senato 2018: sabato i due nomi?

Elezioni presidenti Camera e Senato 2018 sabato i due nomi

Elezioni presidenti Camera e Senato 2018: sabato i due nomi?

Chi saranno i nuovi Presidenti di Camera e Senato? Oggi le prime votazioni. In assenza di un accordo tra centrodestra e Movimento 5 Stelle la prima giornata di votazione ha prodotto un esito comune. Fumata nera sia alla Camera che al Senato. A presiedere le sedute sono stati rispettivamente il senatore a vita Giorgio Napolitano (il più anziano a Palazzo Madama) al Senato e Roberto Giachetti alla Camera in quanto vicepresidente uscente più anziano. Primo e fondamentale atto delle nuove Camere è infatti l’elezione dei nuovi presidenti. Con le prime sedute di venerdì 23 marzo è ufficialmente nata la XVIII legislatura.

Elezioni presidenti, Senato della Repubblica

Al Senato nei primi due scrutini è richiesta la maggioranza assoluta dei componenti. Se non si raggiunge l’elezione, nel giorno successivo (sabato 24 marzo) si procede a un terzo scrutinio in cui è sufficiente la maggioranza assoluta dei voti dei presenti. Dopo di che è previsto, nello stesso giorno, il ballottaggio tra i due candidati più votati. Quindi domani – sabato 24 – al Senato sarà possibile eleggere il presidente che, secondo la Costituzione, svolge anche le funzioni di supplente del Presidente della Repubblica.

Elezioni presidenti, Camera dei Deputati

Nel primo scrutinio alla Camera è richiesta la maggioranza dei due terzi dei componenti, nel secondo e nel terzo la maggioranza dei due terzi dei voti, dal quarto in poi la maggioranza assoluta dei voti. I primi tre scrutini dovrebbero tenersi tutti nella giornata di oggi, venerdì 23 marzo 2018. Sabato o domenica sarà sufficiente la maggioranza assoluta dei voti. Nel caso in cui nessun candidato otterrà questo il numero di voti previsto le votazioni andranno avanti ad oltranza.

Accise sulla benzina, Salvini ‘le cancelleremo subito’

Elezioni presidenti, al Senato Romani o Bernini?

Esito della seconda votazione al Senato: 319 votanti, 259 schede bianche e 57 voti per la senatrice di Forza Italia Anna Maria Bernini. Sono tutti i voti dei senatori della Lega (meno 1). La Lega ha deciso di votare Bernini provando a convincere Forza Italia a far venire meno l’indicazione di Paolo Romani. Domani, sabato, alle 10.30 domani ci sarà la terza votazione. Intanto la mossa a sorpresa della Lega fa infuriare Berlusconi. Nel comunicato diffuso da poco definisce il gesto ‘un atto ostile a freddo della Lega’. E si spinge oltre spiegando che ‘smaschera il progetto per un Governo Lega-Movimento 5 stelle’.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

La mano scorticata

articolo scritto da: