pubblicato: venerdì, 30 marzo, 2018

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie: Quota 41 per tutti è prioritaria per Damiano

Pensioni ultime notizie: Quota 41, Damiano insiste

Pensioni ultime notizie: Quota 41 per tutti è prioritaria per Damiano.

Sulle pensioni le ultime notizie di oggi raccolgono le reazioni all’Osservatorio sulle pensioni pubblicato e diffuso dall’Inps. Un’analisi importante sotto molti punti di vista; poiché oltre il 70% dei pensionati italiani percepisce assegni inferiori a 1.000 euro. Gli importi sono però relativi solo alle pensioni private e non pubbliche o dello spettacolo. Questo argomento rilancia così il dibattito sul tema previdenziale e sulle possibili riforme e controriforme del futuro. Una reazione pronta e puntuale ai dati rilasciati dall’Inps è stata quella di Cesare Damiano. Che, insistendo su Quota 41 per tutti, definisce dannoso prendere la strada che conduce a una eventuale riforma Fornero-2.

Pensioni ultime notizie: dati Inps sulle pensioni pubbliche

L’Inps ha diffuso dati importanti sull’importo delle pensioni private nel 2018. Complessivamente risultano essere 17,88 milioni; ma il 70,8% di queste, ovvero 12,8 milioni, registrano cifre inferiori a 1.000 euro. Per le donne i numeri sono ancora più impietosi, visto che è l’86,6% della componente a percepire importi fino a 1.000 euro. In questi numeri non sono però comprese le pensioni pubbliche, per le quali l’importo media risulta più elevato, e quelle dello spettacolo. Gli importi, inoltre, sono relativi solo ed esclusivamente alle pensioni. E ovviamente non considerano le somme erogate da eventuali trattamenti ulteriori.

Pensioni ultime notizie: Damiano allontana una Fornero 2

Cesare Damiano coglie l’occasione per rilanciare il dibattito sul tema previdenziale. “I recenti attacchi al sistema pensionistico da parte della Commissione europea e del Fondo Monetario Internazionale, che pretenderebbero una Fornero-2, ci spronano ad andare nella direzione opposta”. L’esponente del Partito Democratico evidenzia come, dopo le riforme degli anni passati, il sistema sia in equilibrio. E dunque “sarebbe impensabile e ingiustificata una nuova mungitura per coprire il debito”.

La soluzione? Continuare a correggere la riforma del Governo Monti, “dopo gli interventi fatti nella precedente legislatura che hanno consentito di recuperare circa 20 miliardi di euro”. Ma con un nuovo Governo all’orizzonte, il clima è quello dell’attesa. Soprattutto dopo una campagna di promesse elettorali che spesso hanno dovuto scontrarsi con la pura economia.

Pensioni ultime notizie: Quota 41, Damiano ribatte

Ovviamente la priorità di Cesare Damiano resta sempre quella. Quota 41 per tutti. “Fra tutte le correzioni da fare consideriamo prioritaria una misura, realizzata solo parzialmente con l’Ape Sociale. La possibilità di andare in pensione con 41 anni di contributi indipendentemente dall’età anagrafica”. Damiano ricorda il recente provvedimento che ha di fatto esteso le categorie dei lavori gravosi, consentendo a una platea più ampia l’uscita anticipata dal mondo del lavoro. E il blocco dell’aumento dell’età pensionabile. “Adesso si tratterebbe di estendere questa misura a tutti i lavoratori; risolvendo in questo modo il problema dei cosiddetti precoci”, ha concluso.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: