pubblicato: mercoledì, 4 Aprile, 2018

articolo scritto da:

Poste Italiane: assunzioni e offerte di lavoro 2018 per portalettere

Poste Italiane: assunzioni e offerte di lavoro 2018

Poste Italiane: assunzioni e offerte di lavoro 2018 per portalettere.

Tra le ultime offerte di lavoro 2018 spicca quella di Poste Italiane, pubblicata anche sulla pagina dedicata del proprio sito. L’offerta di lavoro riguarda in prevalenza le regioni del Nord Italia e del Centro-Nord. E si concentra sulla ricerca di portalettere. Tuttavia, il tempo stringe. Perché il termine ultimo per inviare la candidatura corrisponde a domenica 15 aprile 2018. Non ci resta che andare a scoprire tutti i dettagli a riguardo.

Poste Italiane assume portalettere: ecco dove

Poste Italiane cerca portalettere in molte Regioni d’Italia, ma non in tutte. Ecco dove è valida questa offerta di lavoro in scadenza a metà aprile.

  • Piemonte: Torino, Vercelli, Novara, Cuneo, Asti, Alessandria, Biella, Verbano-Cusio-Ossola;
  • Valle d’Aosta: Valle d’Aosta;
  • Liguria: Imperia, Savona, Genova, La Spezia;
  • Lombardia: Varese, Como, Sondrio, Milano, Bergamo, Brescia, Pavia, Cremona, Mantova, Lecco, Lodi, Monza e Brianza;
  • Trentino Alto Adige: Bolzano, Trento;
  • Veneto: Verona, Vicenza, Belluno, Treviso, Venezia, Padova, Rovigo;
  • Friuli Venezia Giulia: Udine, Gorizia, Trieste, Pordenone;
  • Emilia Romagna: Piacenza, Parma, Reggio nell’Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini;
  • Marche: Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata, Ascoli Piceno, Fermo.

Poste Italiane: ultime offerte di lavoro 2018

L’offerta di lavoro di cui stiamo parlando è finalizzata all’assunzione di portalettere con contratto a tempo indeterminato. Che partirà da maggio 2018, in base alle specifiche esigenze aziendali sia in termini numerici, sia di durata. Nell’annuncio si informa che non sono richieste conoscenze professionali specialistiche. Tuttavia i portalettere potranno indicare solamente un’area territoriale di preferenza. Queste si suddividono in 4 (Nord-Ovest, Lombardia, Nord Est e Centro Nord).

Poste Italiane scrive che l’avvio di iter della selezione sarà anticipato da una telefonata delle Risorse Umane Territoriali della società. E potrà avvenire secondo due modalità:

  • Convocazione presso una sede dell’Azienda per la somministrazione di un test di ragionamento logico;
  • Mail all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di adesione. La missiva digitale sarà spedita dall’indirizzo [email protected] E Poste invita a controllare anche lo spam. Nella mail ci saranno tutte le informazioni per lo svolgimento del test ed effettuarlo.

Chi supererà il primo test sarà poi contattato dal personale di Poste Italiane per passare alla seconda fase. Che varierà in base alla tipologia del primo test effettuato (in sede o digitalmente). Nel primo caso sarà effettuato un colloquio, nonché la prova di idoneità alla guida di un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta. Nel secondo caso si verificherà il test effettuato per mail; quindi si passerà al colloquio e alla prova pratica di idoneità di cui sopra.

Truffa Bancoposta e Postepay via email: come rubano i dati.

Poste Italiane assume portalettere: requisiti richiesti

Ovviamente passeranno alla fase dei test solo i soggetti in possesso dei requisiti. Questi sono i seguenti.

  • Diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100; o diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110;
  • Patente di guida in corso di validità per la guida del motomezzo aziendale;
  • Patentino di bilinguismo (solo per la provincia di Bolzano);
  • Idoneità generica al lavoro, con certificato medico rilasciato da USL/ASL di appartenenza o dal medico curante.

I candidati privi di titolo di studio non saranno presi in considerazione. A tal proposito, al momento della prima convocazione presso la sede di Poste Italiane, sarà indispensabile presentare documentazione idonea attestante il titolo di studio e la votazione conseguita.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: