• 6
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 23 aprile, 2018

articolo scritto da:

Elezioni regionali Molise 2018: risultati e affluenza. Vince il centrodestra

elezioni regionali molise 2018, elezioni molise 2018

Elezioni regionali Molise 2018: risultati e affluenza. Centrodestra avanti

PER AGGIORNARE LA DIRETTA PREMI F5 O AGGIORNA LA PAGINA

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

Oggi, 22 aprile 2018, si vota per eleggere il governatore e il consiglio regionale del Molise, la più piccola regione a statuto ordinario del paese.


11.53 La diretta di TP sulle regionali del Molise finisce qui.

11.52 Per quanto riguarda le liste c’è da annotare il calo di M5S e Pd rispetto al voto del 4 marzo. Forza Italia rimane la prima forza di centrodestra nella regione, seppur di poco.

11.46 Ecco i dati finali a scrutinio concluso:

TOMA DONATO 73.229 (43,46%)
GRECO ANDREA 64.875 (38,50%)
VENEZIALE CARLO 28.820 (17,10%)
DI GIACOMO AGOSTINO 707 (0,42%)

10.58 Arriva il commento di Matteo Salvini direttamente dal comizio che sta tenendo a Trieste. “Consiglio caldamente ai secondi arrivati di smetterla di  o veti e di dire ‘io, io, io’ di metterci intorno ad un tavolo e scrivere la riforma del lavoro, la riforma dell’immigrazione, la riforma della scuola. Centrodestra e 5 Stelle comincino a governare già da questa settimana, con l’impegno che a guidare il Paese siano i primi arrivati”

10.44 Ancora nessuna dichiarazione da parte di  Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Il leader della Lega continua sui social la sua campagna elettorale in Friuli mentre il capo dei Cinque Stelle posta “la prima stesura del contratto di governo” proposto dal Movimento.

10.34 Anche Giorgia Meloni commenta i risultati in Molise. “Il risultato è una indicazione chiara per il Quirinale: gli italiani vogliono un governo di centrodestra con un programma di centrodestra”.

10.27 Da Forza Italia messaggio a Salvini. “Chi rispetta il mandato popolare e resta unito, vince – dice Deborah Bergamini -. Chi tenta di dividere le coalizioni viene penalizzato”.

10.24 Con 389 sezioni scrutinate su 394.
TOMA DONATO 72.544 (43,70%)
GRECO ANDREA 63.843 (38,46%)
VENEZIALE CARLO 27.857 (16,78%)
DI GIACOMO AGOSTINO 692 (0,42%)

10.22 In Molise vince il centrodestra. A spoglio quasi concluso la distanza tra Donato Toma e Andrea Greco è incolmabile. Esultano Forza Italia e Fratelli d’Italia: “Segno che governo spetta noi”

9.30 Parla Donato Toma, vincitore di queste regionali molisane. “Incidenze su Roma? Noi non abbiamo ricette ma certamente abbiamo una ricetta per governare il Molise, lo faremo senza incertezze, dando stabilità”.

9.05 Scrutinio verso la fine. Su 370 sezioni scrutinate su 394 la situazione è la seguente:
TOMA DONATO 68.192 (43,90%)
GRECO ANDREA 59.195 (38,11%)
VENEZIALE CARLO 26.244 (16,90%)
DI GIACOMO AGOSTINO 624 (0,40%)

Elezioni regionali Molise 2018: vince il centrodestra

8.27 Con 354 sezioni scrutinate su 394.
TOMA DONATO 64.451 (44,20%)
GRECO ANDREA 55.240 (37,88%)
VENEZIALE CARLO 24.544 (16,83%)
DI GIACOMO AGOSTINO 594 (0,41%)

8.11 Ecco come avevano votato i molisani il 4 marzo.

elezioni regionali molise

8.09 Il candidato di centrosinistra Veneziale, intorno alle 3, per ammettere la sconfitta. “Ho perso, chiaramente”. “Ho perso ma quello che resta è il percorso politico, quello di un centrosinistra che ha ritrovato l’unità dopo anni di divisioni, e questa è l’eredità positiva che resterà a chi verrà dopo di me”.

7.40 Con due terzi dei seggi scrutinati, M5S risulta essere la  prima forza della regione con il 37% a in flessione rispetto ad un mese fa (alle Politiche aveva preso il 44%). Forza Italia di poco sopra la Lega che rimane stabile rispetto al voto del 4 marzo. Il Pd naviga sotto quota 10% (alle Politiche aveva preso il 15,2%).

7.36 Ecco la situazione con 327 sezioni scrutinate su 394.
TOMA DONATO 58.303 (44,28%)
GRECO ANDREA 49.521 (37,61%)
VENEZIALE CARLO 22.390 (17,00%)
DI GIACOMO AGOSTINO 489 (0,37%)

1.50 Con il 2,28% dei voti scrutinati per i candidati Presidenti: Toma (CDX): 54,9% Greco (M5S): 33,2% Veneziale (CSX): 11,9% Di Giacomo (CPI): 0,1% Per le liste: M5S: 25,9% FI: 22,7% PD: 9,5% Lega: 6,4% FDI: 2,6% Liberi e Uguali: 1,6% CPI: 0,2%.

1.48 Nel comune di Molise il 4 marzo la situazione era questa: 53% il centrodestra e 25 il M5S. Ora è 58 (cdx) a 28 (M5S).

1.26 A Castelbottaccio il 4 marzo la situazione era questa: 46,6% M5S 30,8% centrodestra e 17,1% centrosinistra. Ora centrodestra e pentastellati sono pari.

1.15 Ancora pochissime le sezioni scrutinate. E’ sempre testa a testa centrodestra e M5S.

1.04  Telemolise ha fornito una serie di risultati di seggi per un totale di circa 4.000 voti. Toma CDX 49,2% Greco M5S 42,4% Veneziale CSX 8,2% Di Giacomo CP 0,2%

00.47 A Provvidenti, il 4 marzo vinse il M5S sul centrodestra per 40 a 35. Risultato ora ribaltato: il centrodestra batte i pentastellati per 57 a 37.

00.44 Intanto, in attesa di dati più consistenti, su twitter si ironizza sulla maratona televisiva di Tele Molise

00.31 Con 0,25% dei voti scrutinati per i candidati Presidenti: Toma (CDX): 40,7% Greco (M5S): 40,1% Veneziale (CSX): 19,2% Di Giacomo (CPI): 0,0%.
M5S: 35,2% FI: 12,6% Lega: 10,4% PD: 8,2% FDI: 4,4% Liberi e Uguali: 1,7% CPI: 0,0%

00.30 Aggiornamento dati reali dalla prima sezione scrutinata.

elezioni regionali molise

00.14 Primi dati sul sito della regione Molise

elezioni regionali molise

00.06 Regge il voto nei centri più grandi.

00.03 L’affluenza finale in Molise è del 52,16%

23.52 Il comune con l’affluenza più alta (73,13%) è Molise in provincia di Campobasso

23.48 “Si attendono i dati finali dell’affluenza. Se fosse molto più bassa che il 4 marzo questo si potrebbe legare a una disaffezione alle urne dei delusi del 4 marzo, centrosinistra in primis, e una polarizzazione verso i m5s e il centrodestra. Effetto band wagon, insomma”. Così Enrico Mentana su Facebook

23.46 Nessuna maratona televisiva questa volta. Ad annunciarlo è lo stesso Enrico Mentana su Facebook

23.45 A Campobasso alle ore 23 – Affluenza 58,78%. Il 4 marzo era stata del 72,75

23.32  Problemi sul sito della regione Molise dove dovrebbero apparire i primi dati dello spoglio. Al momento è irraggiungibile

  1. 15 L’unica diretta sulle regionali del Molise al momento è solo su una tv locale, TeleMolise.

23.00 Chiuse le urne in Molise. Comincia la diretta dello spoglio.

22.28: Tra mezz’ora chiuderanno le sezioni elettorali e cominceranno ad arrivare i primi exit poll per le elezioni regionali Molise 2018.

Elezioni regionali Molise 2018: proiezioni e proiezioni, ci siamo

20.13 A Isernia (Comune), affluenza più alta che nel resto della Regione, ma inferiore a Campobasso. Qui, ha votato il 44,29% degli aventi diritto.

20.11 Affluenza molto alta nel Comune di Campobasso, che tocca il 48,8%

20.07 Dati di affluenza delle 19 definitivi: a 4 ore dal termine delle votazioni, ha votato il 38,98% del censo molisano.

16.04 Nulla da segnalare, per ora. Le votazioni sembrano procedere senza alcun problema. Ricordiamo che le urne si chiuderanno alle 23:00, per poi partire con lo scrutinio. I prossimi, importanti dati sull’affluenza, arriveranno tra le 19:00 e le 20:00. Nonostante molti giornali parlino di affluenza record (comparata con quella di 5 anni fa), i tempi sono ben diversi. Questa tornata elettorale inizia e finisce di domenica; 5 anni fa, si votò anche di lunedì mattina.

14.26 In rete, impazzano i commenti monotematici sull’esistenza del Molise. Ricordiamo che tra le 19:00 e le 20:00 sarà rivelata l’affluenza delle ore 19.

14.00 L’incremento dell’affluenza rispetto a 5 anni potrebbe essere spiegato dalla chiusura delle urne. 5 anni fa, si poteva votare anche di lunedì mattina. Oggi, i seggi chiudono alle 23:00.

Affluenza ore 19 intorno alle 20

13.34 Nonostante le dinamiche delle elezioni nazionali siano diverse da quelle regionali, sembra che il M5S possa cominciare a sorridere: nel Comune di Campobasso (tra i più popolosi e “pesanti” della Regione), in occasione delle ultime elezioni nazionali (4 marzo), i pentastellati hanno ottenuto un risultato straordinario, conseguendo oltre il 46% delle preferenze (rispetto al 44% regionale). Proprio qui, si è fatta registrare una delle affluenze parziali più alte (20,59%).

13.14 Nel 2013, l’affluenza finale per le Regionali del Molise fu il 61,63%. Risulta molto interessante la differenza registrata con l’affluenza per il rinnovo di Camera e Senato. Per la Camera, infatti, votò il 78,13% dei molisani aventi diritto. Una delle possibili chiavi d’interpretazione, è la sfiducia verso partiti e candidati della propria Regione.

13.12 L’affluenza di queste regionali potrebbe risultare inferiore a quella di 5 anni fa: le Regionali del Molise coincisero, infatti, con le elezioni nazionali, che attirano molto di più gli elettori verso il seggio. Inoltre, in quell’occasione, si votò anche di lunedì.

13.08 In tre Comuni, si registra un’affluenza estremamente bassa, inferiore al 7%. La maglia nera della partecipazione va a Busso (CB), con il 6,38%. Poi, Filignano (IS) al 6,54%. Chiude, in terzultima posizione, Castelbottaccio (CB) al 6,73%.

13.04 Nel Comune di Campobasso si registra una partecipazione decisamente elevata: il 20,59%. In prima posizione troviamo il Comune di Venafro, in provincia di Isernia. Qui, ha votato il 20,79% del censo elettorale.

13.00 Dati ufficiali dal Ministero. Alle ore 12:00, ha votato il 15,17% degli aventi diritto.

12.58 Nel 2013, a Isernia (provincia), votò il  59,35% degli aventi diritto.

Affluenza ore 12 alle elezioni regionali Molise 2018

12.50 Arriva il primo dato su Isernia:  alle ore 12, hanno votato 3.524 elettori, pari al 17,98% degli aventi diritto. Il censo elettorale di Isernia è formato da 19.607 persone: 9.397 uomini e 10.210 donne.

12.12 I primi dati sull’affluenza dovrebbero essere disponibili a partire dalle 12:45.

11.23 Tra poco meno di 40 minuti, arriveranno i primi dati sull’affluenza. Noi di Termometro Politico li analizzeremo, interpretando i flussi per carpire, in anticipo, in che direzione andrà il voto dei molisani.

11.00 Molti analisti hanno sottolineato i risvolti che il voto potrebbe avere sulle vicende legate alla formazione di un esecutivo. Alcuni hanno parlato, addirittura, di “Ohio italiano”; un parallelo con gli Usa per dire come quello in Molise potrebbe essere un’elezione locale molto importante a livello nazionale; tanto che la tornata ha attirato l’attenzione dei media internazionali, anche di quelli più blasonati come il Financial Times (foto sotto).

elezioni regionali molise

La tesi è stata smentita a più riprese da Salvini e Di Maio. Tuttavia, un’affermazione della Lega – il 4 marzo Forza Italia ha preso il doppio dei voti del Carroccio – combinato con il “trionfo” annunciato in Friuli potrebbe sconvolgere gli equilibri del centrodestra; in poche parole, rendere insostenibile il pressing su Berlusconi che a quel punto sarebbe costretto a permettere la nascita di un governo giallo-verde. Più o meno simile la situazione per Di Maio; una “battuta d’arresto” dei 5 stelle, tra l’altro – a livello regionale – per tradizione non vanno benissimo, potrebbe ridimensionarne i diktat imposti alle trattative in chiave maggioranza.


Elezioni regionali Molise 2018: risultati e affluenza in diretta – LIVE

Candidati e ultimi sondaggi

L’attuale Presidente della Regione è Paolo Di Laura Frattura del Pd che ha scelto di non correre per un secondo mandato. Dopo vari tentennamenti, la coalizione di centrosinistra ha scelto di candidare il 49enne Carlo Veneziale, assessore allo Sviluppo Economico della giunta Frattura. La coalizione di centrodestra ha messo in campo Donato Toma; 60 anni, docente all’Università del Molise e Presidente dell’Ordine dei commercialisti regionale, è espressione, in particolare, di Forza Italia. Il Movimento 5 Stelle presenta il giovane Andrea Greco; secondo i sondaggi è destinato a un “testa a testa” con Toma. C’è anche un quarto candidato, cioè Agostino Di Giacomo di Casapound.

Elezioni regionali Molise: Come funziona il sistema elettorale?

È prevista l’elezione diretta del Presidente della Regione; in pratica, vince il candidato più votato. Il sistema elettorale è di stampo proporzionale con premio di maggioranza. Sono 20 i consiglieri da eleggere; alla coalizione del Presidente ne vengono assegnati almeno 12 seggi ma non più di 14. C’è una soglia di sbarramento all’8%: la coalizione che non la supera non accede alla ripartizione dei seggi.

Come e quando si vota?

I seggi resteranno aperti dalle 7 alle 23, lo spoglio comincerà subito dopo la chiusura delle urne. Non è previsto il voto disgiunto. Cioè non si può votare un candidato presidente e una lista a questo non collegata. Sull’unica scheda che verrà consegnata agli aventi diritto si potrà fare un segno:

  • sul nome del candidato Presidente. Il voto non va alla coalizione a lui collegata;
  • sul simbolo di una delle liste. Il voto va anche al candidato presidente che sostiene;
  • sul nome del candidato Presidente e sul simbolo di una delle liste che lo sostengono.

Inoltre, si possono indicare due nomi di candidati di una lista (da scrivere sulla destra accanto al simbolo); devono essere di candidati di sessi diversi, altrimenti la seconda preferenza viene annullata.

elezioni regionali molise

Clicca sulla immagine per vedere i risultati del sondaggio!

Votate il sondaggio

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: