•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 30 aprile, 2018

articolo scritto da:

730 2018 precompilato: modifica al via, cosa sapere e istruzioni

730 2018 precompilato: come modificare

730 2018 precompilato: modifica al via, cosa sapere e istruzioni.

Dopo la messa a disposizione online del 730 2018 sul portale dell’Agenzia delle Entrate, da mercoledì 2 maggio sarà possibile procedere alla trasmissione definitiva del modello precompilato. Sarà possibile accettarlo così com’è, oppure integrarlo o ancora modificarlo. Il termine ultimo per la trasmissione del 730 2018 cadrà lunedì 23 luglio 2018. La grande novità di quest’anno consiste nella cosiddetta “compilazione assistita”. Quest’ultima corrisponde a una funzione integrata nel portale che permette ai contribuenti di intervenire nel dettaglio sulle singoli voci di spesa.

L’ingente mole di dati di cui è a conoscenza l’Agenzia delle Entrate fa sì che l’accettazione del 730 2018 precompilato risulti la soluzione più semplice e conveniente. Come riporta Il Sole 24 Ore, infatti, “l’accettazione integrale mette a riparo dai controlli documentali”; vale a dire dai controlli su scontrini, ricevute, fatture e bonifici “che giustificano l’indicazione di voci di spesa che danno diritto a detrazioni o deduzioni nel modello 730”.

730 2018 precompilato: modificare il Modello, informazioni utili

Come abbiamo scritto prima, chi dovesse integrare o modificare il modello 730 precompilato potrà contare sulla Compilazione Assistita. Si tratta di una funzione interna al portale che consentirà al contribuente di andare a modificare le singole voci nel dettaglio; ma anche di inserire documenti di spesa, sempre singolarmente. In questo modo si andrà ad agire sulla singole voce senza toccare tutta la categoria a cui quella stessa voce appartiene.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate, infatti, si legge che “da quest’anno è possibile compilare in modo ‘assistito’ i dati relativi agli oneri detraibili e deducibili da indicare nelle sezioni I e II del quadro E”. Il contribuente che vuole modificare la propria dichiarazione 730, potrà quindi scegliere tra due modalità di compilazione del quadro E nelle sezioni sopra riportate.

Detrazioni spese sanitarie: come scaricare.

730 2018 precompilato: modalità tradizionale e compilazione assistita

La prima modalità è “tradizionale” e consiste nell’inserire o rettificare in maniera diretta gli importi degli oneri sostenuti. Come? Riportandoli nei relativi campi del quadro E.

La seconda modalità è quella “assistita”. Grazie a questa funzione sarà possibile inserire nuovi documenti di spesa non presenti. Oppure modificare, integrare o cancellare i dati degli oneri comunicati dai soggetti terzi. L’Agenzia delle Entrate rende noto che i dati aggiunti o rettificati saranno poi inseriti in via automatica nel quadro E della dichiarazione dei redditi. Infine, s’informa che tale modalità potrà essere usata anche per le spese sostenute per i familiari a carico.

In conclusione, va citata la nota dell’Agenzia delle Entrate in caso di compilazione assistita. “L’Agenzia nella fase di controllo documentale potrà tenere conto di questa modalità di compilazione; fermo restando, in ogni caso, la verificabilità dei requisiti soggettivi; che consentono o meno l’utilizzo di una detrazione/deduzione”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: