articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Pagelle Serie A, Cagliari-Roma 0-1: Under e tanta sofferenza. Giallorossi terzi

Pagelle Serie A Roma cengiz under

Pagelle Serie A, Cagliari-Roma 0-1: Under e tanta sofferenza. Giallorossi terzi

La Roma ottiene tre punti fondamentali mettendo in seria difficoltà il Cagliari, che rischia di lasciare la Serie A insieme a tutta la Sardegna. Non è stata una gara spettacolare e i sardi si sono dimostrati un avversario per nulla arrendevole, lottando fino alla fine per agguantare il pareggio.

Pagelle Serie A, Cagliari-Roma. I voti dei sardi: Tanta grinta e corsa non bastano

Alessio CRAGNO 7: compie numerosi interventi rimarchevoli in uscita. Specie su quelle a palla alta.

Pancrazio Paolo FARAGO’ 6: tanta generosità l’ungo l’out di destra, che percorre – come sempre – box to box.

Luca CEPPITELLI 5,5: qualche svarione difensivo di troppo, specie nella ripresa, quando si esibisce in un pericolosissimo retropassaggio per Cragno.

Marco ANDREOLLI 6: bene, tutto sommato, in marcatura su Dzeko

Charalampos LYKOGIANNIS 5: salva un gol già fatto, al 13, su Ünder, che però – poi – non riesce più a tenere per il resto della partita.

Alessandro DEIOLA 6,5: tante iniziative apprezzabile, specie dalla distanza, in cui meriterbbe miglior sorte.

Nicolò BARELLA 6,5: grande grinta e corsa, come sempre, in fase nevralgica, in cui ingaggia un interessante duello con Nainggolan.

Pagelle Serie A: Padoin metronomo dei sardi

Simone PADOIN 6,5: duetta bene con Faragò e sprona spesso i compagni, che lo seguono a livello di impegno e intensità.

Dall’89’ Kwang-Song Han: sv.

Artur IONITA 6: va “a spot”. Mette al centro un paio di interessanti palloni, esaltando anche i riflessi di Alisson, ma troppo spesso spegne la luce.

Dall’83’ Andrea Cossu: sv.

Diego FARIAS 5,5: là davati è una mina vagante ma ha sulla coscienza l’aver sprecato un gol già fatto, impappinandosi a tu per tu con Alisson, al minuto 56.

Dal 77′ Marco Sau 5: getta alle ortiche un’occasione d’oro, all’84’, a tu per tu con Alisson.

Leonardo PAVOLETTI 6,5: a totale disposizione della fase offensiva rossoblu: questa sera lo si nota più come ispiratore che finalizzatore.

Pagelle Serie A, Cagliari-Roma I voti dei giallorossi: Capradossi esordiente di livello

ALISSON 7: eccezionale in almeno tre conclusioni cagliaritane insidiosissime. Dimostra di essere uno dei migliori portieri al mondo.

Bruno PERES 6: gioca ordinato e senza strafare per via delle sue fraglità muscolari, che tornano inesorabilmente a imperversare intorno all’ora di gioco.

Dal 59′ Alessandro Florenzi 5,5: protagonista di un retropassaggio che poteva costare molto caro, sotto la pressione di Farias.

Elio CAPRADOSSI 7: gioca, senza preavviso, al posto di Manolas, che s’infortuna durante il riscaldamento. Al suo esordio in Serie A si fa notare per la disinvoltura e un salvataggio provvidenziale su Farias a inizio ripresa. Merita, quindi di essere premiato anche se, come spesso accadeva tra le fila del Bari, in Serie B, a metà ripresa si fa cogliere dai crampi per l’intensità nervosa con cui vive ogni match.

Dal 70′ Jonathan Silva 6,5: subito sul pezzo, a chiudere ogni boccaporto.

Federico FAZIO 6: buona gara, anche se talvolta si perde sui palloni scavalcare.

Aleksandar KOLAROV 6,5: grande spinta lungo la fascia sinistra e, come sempre, palloni col contagiri scodellati al centro.

Maxime GONALONS 6,5: disputa un ottimo match in fase di interdizione, al fianco di De Rossi. Promosso.

Daniele DE ROSSI 6,5: gara attenta e precisa: la sua personalità a centrocampo è d’oro, in serate delicate come questa.

Serie A: l’annata disastrosa del Verona, gialloblu retrocessi

Pagelle Serie A: Ünder la risolve

Cengiz ÜNDER 7: il tocco è quello da campione, la rete – per come individua e indovina l’angolino più lontano – è da fuoriclasse. Cala, tuttavia, nel secondo tempo.

Dall’85’ Patrik Schick: sv.

Radja NAINGGOLAN 6,5: ha vita dura, costantemente braccato da Barella. Tuttavia, non fa mancare la sua abbondante dose di qualità in regia.

GERSON 6: gara senza acuti ma anche senza errori da ala mancina d’attacco.

Edin DZEKO 6: tanto lavoro sporco, in qualità di boa d’attacco, nell’economia di una serata non facile.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: lunedì, 7 Maggio 2018