• 1
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 20 maggio, 2018

articolo scritto da:

Giro d’Italia: il ruggito di Froome! Lo Zoncolan è suo

Giro d'Italia 2018 Zoncolan

Giro d’Italia: il ruggito di Froome! Lo Zoncolan è suo

La 14esima tappa del Giro d’Italia ha regalato grandi emozioni ed è stata fino ad ora la più bella della edizione 101 della Corsa rosa. Il keniano bianco, Chris Froome, ha dato finalmente un segnale importante ai suoi rivali e adesso è  quinto in classifica generale.

Giro 2018, i voti dei primi nove giorni. Top Yates, flop Froome

Lo svolgimento della tappa

La giornata è caratterizzata da una fuga di 7 uomini, tra cui Valerio Conti, compagno di squadra di Fabio Aru. Il gruppo maglia rosa lascia fare, poi, sul Passo Duron, i gregari degli uomini di classifica alzano il ritmo. A prendere in mano la situazione è il Team Sky di Chris Froome, che dá un primo segnale della sua buona condizione e il vantaggio dei fuggitivi inizia a scendere.

Giro d’Italia, tappa 14: Lo Zoncolan

I corridori affrontano anche la salita di Ravascletto e il vantaggio dei battistrada diminuisce sempre di più.

Ai meno 10, inizi il mostro, il kaiser, lo Zoncolan. Dal gruppo principale scattano Igor Anton e poi Michael Woods, intanto la Sky, con un ritrovato Wouter Poels prende in mano la situazione e il gruppo degli uomini di classifica si ridimensiona notevolmente, con Tom Dumoulin che soffre, ma resiste e Fabio  Aru che perde contatto. Il sardo perderà 2’23” a fine tappa, uscendo definitivamente dai giochi per il podio.

Il finale: l’attacco e il trionfo di Froome

Siamo a meno 4 km dal traguardo, dai primi si è staccata anche la maglia bianca di leader della classifica dei giovani Richard Carapaz. Il gruppo maglia rosa è composto da Poels, Froome, La Maglia rosa Simon Yates, Miguel Angel Lopez, Domenico Pozzovivo, Tom Dumoulin, Thibaut Pinot e il suo compagno di squadra Sebastian Reichenbach. 

Ai meno 4 km l’attacco di Chris Froome: il britannico guadagna 10 secondi su Yates, Lopez e Pozzovivo, mentre perdono più terreno Dumoulin, Pinot, Reichenbach e Poels , che ha terminato il suo lavoro.

Ai meno 3 scatta dal gruppo degli inseguitori la Maglia rosa: il britannico della Mitchelton Scott cerca di riprendere Froome, e i due danno vita a un testa a testa emozionante, ma alla fine è il britannico del Team Sky ad avere la meglio per 6′ sul connazionale e a domare quella che è considerata la salita più dura d’Europa.Terzo Pozzovivo a 23”, quarto Lopez a 25”, quinto Dumoulin a 37” e sesto Pinot a 42″.

La nuova classifica generale vede sempre primo Simon Yates, secondo Dumoulin a 1’24”, terzo Pozovivo a 1’37”, quarto Pinot a 1’46”, quinto Froome a 3’10”, sesto Lopez, nuova maglia bianca, a 3’42”.

Froome è stato grande, ma anche Yates non è stato da meno.

La situazione è ancora molto aperta. Ne vedremo ancora delle belle!

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: