• 21
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 16 maggio, 2018

articolo scritto da:

Rinnovo contratto Enti Locali: aumento stipendio, meno soldi dalla Corte

Rinnovo contratto enti locali: aumento stipendio

Rinnovo contratto Enti Locali: aumento stipendio, meno soldi dalla Corte.

La Corte dei Conti ha approvato il rinnovo contratto Enti Locali e quello relativo al comparto Sanità, valido per il triennio 2016/2018. Non sono mancate come di consueto le osservazioni nell’apposito Rapporto di Certificazione. L’ok della Corte dei Conti dà finalmente il via libera allo sblocco retributivo e contrattuale dei due settori dopo 9 lunghi anni di attesa. I sindacati si dichiarano soddisfatti degli obiettivi raggiunti, concretizzando l’obiettivo di fare meglio per i nuovi contratti validi per il triennio 2019/2021. Ma nel rapporto della Corte figurano anche notizie interessanti sugli arretrati e soprattutto sugli aumenti stipendio effettivi.

Rinnovo contratto Enti Locali: arretrati e incrementi stipendio

Il primo stipendio dei comparti Sanità ed Enti Locali sarà arricchito dall’emissione degli arretrati in una soluzione unica. Mediamente, per il comparto Enti Locali, la cifra degli arretrati si attesta attorno ai 500-700 euro. Nelle correzioni del testo effettuate dalla Corte si legge quanto segue. “Salvo diversa previsione del CCNL, gli incrementi dello stipendio tabellare previsti dall’art. 64 (Incrementi degli stipendi tabellari) hanno effetto, dalle singole decorrenze, su tutti gli istituti di carattere economico; per la cui quantificazione le vigenti disposizioni prevedono un rinvio allo stipendio tabellare”.

Inoltre, per ciò che concerne il personale cessato o che cesserà dal servizio causa pensione, le misure degli incrementi “hanno effetto integralmente alle scadenze e negli importi previsti […] ai fini della determinazione del trattamento di quiescenza”. Per quanto riguarda l’indennità premio di fine servizio, l’indennità sostitutiva del preavviso e il TFR, “si considerano solo gli scaglionamenti maturati dalla data di cessazione del rapporto”.

Sondaggi politici Demos&Pi: nel Nord Est cresce la fiducia negli enti locali.

Rinnovo contratto Enti Locali e Sanità: aumenti stipendio inferiori

Novità per quanto riguarda gli aumenti a regime. Che non sono di 85 euro lordi, bensì di “65 euro lordi al mese negli enti territoriali”. E inoltre “oscillano da 52 a 90,3 euro a seconda del gradino occupato dal dipendente nella scala gerarchica”.

E per quanto riguarda il comparto sanità? La media viaggia attorni ai 66,9 euro. Si parte infatti da un minimo di 50,5 euro fino a un massimo di 90,8 euro.

C’è rabbia nel settore, soprattutto in merito agli 85 euro lordi di aumento tanto pubblicizzati. Come scrive Assocarenews. “agli infermieri e a tutte le altre figure professionali e tecniche ricadenti nel CCNL appena approvato dalla Corte dei Conti spettavano ben 13.000 euro di arretrati. Soldi che non vedranno mai”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Avete fiducia nel nuovo governo?

Votate il sondaggio

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Video crisi banche

Video crisi banche

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

articolo scritto da: