pubblicato: mercoledì, 6 Giugno, 2018

articolo scritto da:

Governo ultime notizie: capigruppo Camera e Senato M5S, ecco i nomi

governo ultime notizie

Governo ultime notizie: capigruppo Camera e Senato M5S, ecco i nomi

I nuovi capigruppo 5 Stelle saranno Stefano Patuanelli e Francesco D’Uva; il primo guiderà i senatori pentastellati, invece, il secondo sarà in testa ai deputati del Movimento. Prendono il posto di Danilo Toninelli e Giulia Grillo entrati nella squadra dei ministri di Conte alle Infrastrutture e alla Salute.

Patuanelli, ingegnere triestino, classe 1974, è al suo primo mandato in Parlamento ma è stato consigliere comunale della sua città e, all’alba di questa 18esima legislatura, ha ricoperto il ruolo di vicepresidente della Commissione per gli affari urgenti. D’Uva, chimico, nato a Messina nel 1987, è al suo secondo mandato. Nella scorsa legislatura ha fatto parte della commissione Cultura e di quella Antimafia. Nel 1986, suo nonno – il noto penalista Nino D’Uva – venne ucciso da Cosa Nostra messinese accusato di essere un difensore troppo “morbido” delle cosche alla sbarra in un maxiprocesso che, all’epoca, si stava svolgendo nel capoluogo peloritano.

Governo ultime notizie: capigruppo Camera e Senato M5S, ecco i nomi

Da alcuni organi di stampa è stata fatta notare la natura “insolita” della nomina di D’Uva. Innanzitutto, non fa parte del novero dei fedelissimi del capo politico M5S Di Maio. Inoltre, il suo lavoro parlamentare non ha mai suscitato particolare clamore; insomma, non ha mai “sgomitato”. Sempre “fedele alla linea” pur mantenendo un atteggiamento dialogante con le varie anime del partito, pare si sia sentito a disagio nei giorni di duro scontro con il Colle. Ha rischiato di non essere rieletto, essendo arrivato solo terzo nelle parlamentarie del suo territorio a causa dell’alternanza di genere.

Un po’ diverso il discorso per Patuanelli. Tra i primi consiglieri triestini del Movimento, faceva parte del primo nucleo di pentastellati formato nella sua città. Alle ultime politiche è stato capolista grazie al successo nelle consultazioni online. Lui sì che si appresta a diventare un altro “fedelissimo” di Di Maio; d’altronde, era già stato nominato vice-capogruppo.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: