• 10
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 5 luglio, 2018

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie: Quota 100 a 63 anni, Uil protesta col governo

Pensioni ultime notizie: Quota 100 a 63 anni Uil

Pensioni ultime notizie: Quota 100 a 63 anni, Uil protesta col governo.

Fanno ancora rumore le ultime dichiarazioni di Tito Boeri. Sul fronte pensioni ultime notizie riportano le reazioni dei sindacati. E in particolare di Cisl, che se la prende con il numero 1 dell’Inps auspicando un cambiamento ai vertici dell’Istituto e un requisito anagrafico minimo anticipato di 1 anno rispetto alle aspettative per Quota 100. I sindacati non hanno fatto attendere la loro reazione, ribadendo la necessità di una controriforma alla penalizzante Legge del 2011; ma pensando soprattutto a soluzioni vantaggiose per quei lavoratori che, ad esempio senza Ape sociale, sarebbero penalizzati.

Pensioni ultime notizie: Quota 100 a 63 anni, lo vuole la Uil

Meglio un sistema duale che un uomo solo al comando. Questo il concetto espresso da Domenico Proietti (Uil) focalizzato sulle parole di Tito Boeri. La necessità è infatti quella di “porre fine all’uomo solo al comando dell’Inps; che tanti guasti ha prodotto nella gestione del più grande ente previdenziale d’Europa”. La soluzione? “Varare subito una riforma della governance che attui un vero sistema duale; con l’obiettivo di fare dell’Inps un ente efficiente, efficace e partecipato”. Un’altra necessità urgente sul fronte pensioni è quella di continuare “a cambiare la legge Fornero, riallineando la nostra legislazione a quello che avviene negli altri Paesi dell’Unione europea”.

E allora ecco la richiesta del requisito anagrafico per accedere alla pensione. “63 anni per tutti i lavoratori”. Intervento a cui se ne aggiungerebbero altri, come ad esempio uno sulle future pensioni dei giovani; con il fine di riempire i vuoti contributivi causati dalla precarietà del lavoro; altresì valorizzando il lavoro di assistenza e cura delle donne, cancellando le penalizzazioni che attualmente gravo su di esse. Proietti ha tenuto a precisare che tali interventi risultano tutti compatibili con gli equilibri di bilancio. “La spesa pura per pensioni in Italia è all’11% del Pil, sotto la media europea”.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

Pensioni ultime notizie: allarme su Quota 100

Ma Tito Boeri è stato accusato dai sindacati anche per aver lanciato un nuovo allarme sull’introduzione di Quota 100. Una misura che andrebbe ad aumentare considerevolmente la spesa pensionistica; e che avrebbe effetti destinati a trascinarsi nel tempo, peggiorando il rapporto tra pensionati e lavoratori. Per il presidente dell’Inps, insomma, il risultato finale prodotto da Quota 100 sarebbe molti più pensionati e meno lavoratori.

Di parere favorevole a Quota 100 è Annamaria Furlan, segretaria generale Cisl. Pur rimarcando come il requisito anagrafico minimo previsto (64 anni) sia eccessivo. “Bisogna aprire un dialogo sociale vero, uscendo dalla logica elettorale. Bene la Quota 100, ma 64 anni di età sono troppi. Se Quota 100 viene accompagnata da Quota 41 può essere un meccanismo da valutare”. Come però esponenti del governo hanno recentemente ribadito, sembra che per Quota 41 bisognerà attendere ancora un po’.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: