• 1
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 20 luglio, 2018

articolo scritto da:

Contributi Inps 2018 a rate: avviso bonario e dilazione. Come funziona

Prescrizione contributi Inps

Contributi Inps 2018 a rate: avviso bonario e dilazione. Come funziona

Non è difficile ritrovarsi in arretrato con i contributi Inps; magari dopo un periodo di crisi della propria attività. Ora, considerando che per un commerciante o un artigiano il minimo annuo è di circa 3.800 euro, il loro accumulo può rivelarsi un bel problema. Tuttavia, non tutti lo sanno, il loro pagamento può essere dilazionato.

La procedura è tutto sommato semplice; bisogna compilare l’apposito modulo sul portale dell’ente previdenziale e si avranno a disposizione dalle 6 (debito inferiore ai 2mila euro) alle 20 (debito inferiore ai 5mila euro), al massimo, 24 rate; solo in rari casi 36 o 60 (incertezza sull’importo dovuto, mancato pagamento a causa di atto doloso compiuto da terzi). Detto ciò, il debito potrebbe già essere passato all’Agenzia delle Entrate; in questo caso la dilazione dovrà essere concordata con quest’ultima, la trafila è diversa e costi maggiori.

Contributi Inps 2018 a rate: avviso bonario e dilazione. Come funziona

Per procedere alla richiesta di dilazione, innanzitutto, bisogna che l’ente richieda di mettersi al pari con i pagamenti; in pratica, bisogna ricevere il cosiddetto avviso bonario. Una volta ricevuto andrà effettuato l’accesso al cassetto previdenziale di artigiani e commerciati tramite portale web dell’Inps. A questo punto due opzioni: pagare gli arretrati, con interessi più eventuali sanzioni (per mezzo del modello F24), oppure richiedere, appunto, un pagamento dilazionato.

Nello specifico sono questi i passi da seguire: accedere al cassetto previdenziale; selezionare la voce “domande telematizzate” dal menù; cliccare “dilazione”; compilare l’apposito format. Quest’ultimo andrà compilato poi con le seguenti informazioni: dati anagrafici; indirizzo pec o fax; la presa visione delle condizioni; l’elenco dei crediti; la giustificazione per il mancato pagamento.

Inoltre, è  sempre possibile controllare il processo della richiesta sempre attraverso il portale Inps. Sarà necessario accedere al menu di prima; quindi, cliccare su “domande telematizzate”. Infine, selezionare la voce “esiti lavorazioni“.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: