articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Isee precompilato slitta al 2019: i dettagli del Milleproroghe

isee precompilato

Isee precompilato slitta al 2019: i dettagli del Milleproroghe

L’Isee precompilato slitta di un anno. Dunque, bisognerà aspettare il 2019 perché l’esperimento riguardante la DSU che coinvolge Inps e Agenzia delle Entrate si concretizzi. In prima battuta, l’Isee precompilato doveva diventare obbligatorio dal primo settembre 2018; così era previsto dal decreto legislativo attuativo del Reddito di Inclusione n.147/2017.

Nello specifico, in base ai commi 1 e 4, quest’ultimo disponeva che la modalità precompilata diventasse l’unica a disposizione per presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica. Ora, la decisione di posticipare l’entrata in funzione dello strumento; è stata maturata in seguito all’esame della bozza del Decreto Milleproroghe condotta dal pre-consiglio dei ministri. In queste ore, il decreto è stato approvato dal governo in via definitiva.

Isee precompilato slitta al 2019: i dettagli del Milleproroghe

In pratica, a decorrere dall’anno prossimo, i contribuenti potranno contare, appunto, su una DSU precompilata da Inps e Agenzia delle Entrate. In essa si troveranno, grazie allo scambio di informazioni tra enti i dati: dell’anagrafe tributaria; del catasto; degli stessi archivi dell’ente previdenziale; su saldi e giacenze relativi al patrimonio mobiliare del nucleo familiare. Una volta disponibile, la DSU precompilata si potrà reperire sul sito dell’Inps e su quello dell’Agenzia delle Entrate. Quindi, il cittadino avrà la possibilità di confermarla o di modificarla a seconda dei casi. Poi, dopo una prima fase sperimentale, diventerà l’unico modo per presentare la DSU.

Molte altre novità sono contenute nel Decreto Milleproroghe licenziato dall’esecutivo: la conferma del bonus cultura per i neo-maggiorenni, per esempio; ma anche la conferma del bonus per l’acquisto di strumenti musicali. Inoltre, si dispone il rinvio dell’operatività della riforma delle intercettazioni al 31 marzo prossimo; prorogata anche l’entrata in uso della ricetta elettronica; stessa cosa per quanto riguarda la tracciabilità dei medicinali veterinari.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: martedì, 24 Luglio 2018