pubblicato: giovedì, 16 agosto, 2018

articolo scritto da:

Tiziana Cantone: madre apre una pagina contro l’ex fidanzato

Il caso tiziana cantone

Tiziana Cantone: madre apre una pagina contro l’ex fidanzato

Dal 20 novembre 2017 è stata aperta la pagina Facebook “Tiziana Cantone per le altre”, sulla bocca di tutti dopo il famoso “post al veleno” rivolto contro l’ex fidanzato di Tiziana, l’imprenditore Sergio di Palo, causa scatenante, secondo la madre di lei, Maria Teresa Giglio, del gesto estremo di Tiziana. La 31enne di Mugnano, in provincia di Napoli, si è impiccata con un foulard nella cantina di casa, mentre sperava invano in una sentenza che le desse diritto all’oblio, eliminando inderogabilmente ogni filmato a suo riguardo che girasse in rete e che l’ha indegnamente bollata come la ragazza del “Stai facendo il video? Bravo“.

Una gogna mediatica in risposta a un altra?

E’ una questione di prospettive. Molti hanno parlato di questa iniziativa come gogna e bullismo rispetto al colpevole della morte di Tiziana (a cui, i sostenitori della pagina, replicano, per lo più, sulla scia dell’occhio per occhio). Del resto, a dispetto dell’effettiva data di creazione della pagina, solo sul finire del mese di luglio si è scatenato questo clamore a seguito di un post che si è configurato per lo più come uno sfogo di fronte alla tangibile ingiustizia che viene riservata rispetto a Sergio di Palo (si contesta la protezione della privacy di Di Palo, che appare nelle foto che lo immortalano al fianco di Tiziana con il volto oscurato, a dispetto dell’ingurioso trattamento che ha subito la vita intima e privata della ragazza esposta, nella generale indifferenza, al pubblico ludibrio. Chiaro il carattere di sfogo quando Maria Teresa prorompe scrivendo, in descrizione alle foto che ritraeva la coppia: Volevi restare nell’ombra? Prenditi la tua visibilità!). L’esasperazione delle venature di bullismo risiede, più probabilmente, nei commenti al post che, se da un lato costituiscono un visibile supporto morale per la causa di cui Maria Teresa Giglio si fa portavoce, dall’altro non sono che un comune covo di odio.

Sofia Calliope Zilio è morta dopo un tumore lungo 10 anni. Chi era

L’iniziativa anti-violenza dietro il suicidio di Tiziana Cantone

La mamma di Tiziana, forte dell’idea di un uomo che ha plagiato sua figlia, debole per amore, ha usato la pagina Facebook anche come rimando al link dell’Associazione che, dietro il gesto disperato di Tiziana, si propone come àncora di solidarietà sociale a favore delle vittime di violenza privata e cyberbullismo, con lo scopo di sconfiggere il pregiudizievole maschilismo che pervade i casi giudiziari di violenza e femminicidio, sempre più diffusi nel nostro paese.

Campeggiano sul Forum di “Tiziana Cantone per le altre” le storie delle vittime di violenza, di cui troppo spesso sono trascurate le implicazioni psicologiche di massacri diffamatori, di cui stalking, violenza privata e ricatti hard costituiscono solo la punta dell’iceberg. Il violento fa terreno bruciato anche intorno alla vittima, relegando anche gli amici in una posizione sempre più marginalizzata, nel tentativo di salvare la propria incolumità dalle minacce dettate dalla morbosa gelosia del carnefice. Attualmente, Di Palo non è indagato per istigazione al suicidio (infatti, il 18 luglio 2018 il Gup ha rinviato l’uomo a giudizio).

L’Associazione annovera tra i suoi obiettivi anche l’apertura di una raccolta fondi per garantire il sostegno legale per riaprire il caso, che richiede, indubbiamente, oltra al mero contributo economico, anche la riscossione di un consenso sociale e giudiziario più ampio su tematiche così complesse.

CONTINUA A SEGUIRE TERMOMETRO POLITICO SU  FACEBOOK  E TWITTER  E ISCRIVITI AL FORUM  PER RESTARE AGGIORNATO.

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

L'ultima manovra

articolo scritto da: