• 1
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 6 agosto, 2018

articolo scritto da:

Serie C: l’inizio del campionato slitta a settembre. Ma c’è un rischio maggiore

Serie C

Serie C: l’inizio del campionato slitta a settembre. Ma c’è un rischio maggiore

E’ slittato a settembre l’inizio del campionato di Serie C 2018/2019.

Questo è avvenuto a causa dell’incertezza che vi è all’interno del torneo di terza serie tra cause nei tribunali, vari ripescaggi ed altre sentenze, a cui si aggiunge l’eterna querelle per l’ammissione delle seconde squadre.

Tutto questo ha creato un clima di forte instabilità che rischia di portare addirittura alla sospensione totale del campionato.

Questo scenario rappresenterebbe un altro passo indietro per il movimento calcistico italiano ed è difficile pensare ad un intero campionato che non prende il via.

L’assemblea dei club di Serie C si terrà il prossimo mercoledì 22 agosto, giorno in cui dovrebbe avvenire anche il sorteggio dei calendari.

LEGGI ANCHE: Bari, Cesena & co.: benvenuti nell’ennesima estate fallimentare

Ecco il comunicato ufficiale sul rinvio dell’inizio del campionato di Serie C

Sul sito web www.lega-pro.com è stato pubblicato il comunicato ufficiale sulla decisione.

Eccolo di seguito:

Il Consiglio Direttivo della Lega Pro riunitosi a Firenze ha preso atto dell’attuale situazione sulla base delle ammissioni decise dal Commissario Straordinario della F.I.G.C. delle Società Cavese, Imolese, e Juventus U23 al Campionato di Serie C e si è provveduto all’integrazione dei gironi A-B-C e alla sentenza del Tribunale Federale Nazionale che ha ritenuto ripescabili i Club di Catania, Novara, Robur Siena e ha formulato l’ipotesi di formazione dei Gironi di Lega Pro.

Il Consiglio Direttivo ha deciso, al momento, di posticipare l’inizio del Campionato alla prima domenica di settembre e di indire per mercoledì 22 agosto 2018 a Roma la definizione dei calendari per il Campionato 2018 -2019.

Nella stessa giornata è stata convocata l’assemblea dei Club che deciderà sulla base di alcuni temi: a) le decisioni tecnico-sportive; b) le risorse a partire da quelle provenienti dai diritti TV della ex Legge Melandri; c) le norme relative alle Licenze Nazionali che salvaguardino la competizione sportiva.
L’assemblea sarà chiamata ad esprimersi se iniziare o meno il Campionato 2018 -2019.
Siamo in un clima di totale incertezza e precarietà nel calcio italiano il quale ha l’esigenza che si convochi l’assemblea elettiva per dar vita ad una nuova governance che superi il regime commissariale per un governo della FIGC capace di traghettare verso una stagione di riforme non più rimandabile:

• ci vuole un sistema di regole che consentano di dare certezza e di avere rispetto per chi investe nel calcio;
• occorre avere risorse dai diritti TV della ex Melandri, in rispetto dei principi sanciti dalla legge;
• una riforma dei campionati e di una “sostenibilità” sostanziale e non di facciata o basata su semplici annunci propagandistici“.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: