pubblicato: lunedì, 20 Agosto, 2018

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie: Quota 100 per pochi, Quota 41 sfuma per sempre

Pensioni ultime notizie: Quota 100 per pochi, Quota 41 sfuma

Pensioni ultime notizie: Quota 100 per pochi, Quota 41 sfuma per sempre.

Quota 100 pensioni al via, Quota 41 è ferma


Tra il dire e il fare c’è di mezzo e il mare. E alla fine forse aveva ragione il presidente Inps Tito Boeri a snocciolare quei numeri che mandavano sulle furie il nuovo governo Conte. Di questo parleremo tra 1-2 mesi in via ufficiale e definitiva? Probabile. Perché le voci sulle misure previste dal governo per smontare la Legge Fornero suonano sempre lo stesso ritornello. Quota 100 avrà i suoi bei paletti e Quota 41 (che non sarà 41) sarà rimandata a data da destinarsi. E visti gli ingenti costi già previsti per una Quota 100 con tutte le sue rigidità, anche Quota 41 sembra destinata ad allontanarsi sempre di più.

Pensioni ultime notizie: Quota 100 con paletti, sarà per pochi

Quota 100 è una misura che molto probabilmente sarà adottata nella prossima Legge di Bilancio. Ma avrà i suoi paletti, cosa che non c’era nel programma di governo, né in principi teorici. Il duro scontro con la realtà dei numeri e delle risorse mancanti piegherà il governo sull’istituzione di alcuni requisiti anagrafici e contributivi. E così, per sfruttare Quota 100, si dovrà avere minimo 64 anni di età. E quindi 36 anni di contributi. Oppure 65+35. Insomma, sarà una Quota 100, ma non basterà sommare l’età anagrafica e quella contributiva per arrivare al numero sperato. Sarà un’addizione deficitaria, invece.

E considerando che già Quota 100 con tali paletti andrà a costare 4 miliardi di euro, potrebbero essere confermate le voci che prevedevano un mantenimento parziale della Legge Fornero. Alla fine Quota 100 rischierà di essere una misura ancora più odiata dai diretti interessati. Senza considerare Ape Social, destinata al possibile pensionamento, altro motivo di scontento per i soggetti coinvolti che sui social già scatenano la loro rabbia. Ma anche per i sindacati, che vorrebbero incontrare il ministro del Lavoro Luigi Di Maio prima di settembre.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

Pensioni ultime notizie: Quota 41 sfuma?

Lo scenario sul fronte previdenziale potrebbe prevedere anche l’addio definitivo a Quota 41. Un addio che potrebbe essere momentaneo, così come eterno. La Quota 41 prospettata dal governo in tempi di discussione prevedeva l’accesso alla pensione con soli 41 anni contributivi. Adesso si parla di ritardare di 6 mesi tale accesso, se non di 1 anno. Un ritardo che eviterebbe il pensionamento di massa di molti soggetti, tra cui tutti quelli che hanno riscattato gli anni della laurea.

Da qui la possibilità concreta che Quota 41 non trovi posto nella prossima Manovra, e che forse slitti ulteriormente nei prossimi anni. Dove le poche risorse che ci sono servono a malapena a concretizzare qualcosina. E a preoccupare i sindacati e a chi aspetta da anni una svolta che potrebbe non esserci neppure il prossimo anno. Per il momento Di Maio continua a proclamare che si stanno studiano le combinazioni più convenienti, soprattutto per Quota 100. Ma ormai ci si comincia a chiedere per chi debba essere questa convenienza.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: