pubblicato: giovedì, 23 agosto, 2018

articolo scritto da:

Terremoto Molise: attese scosse più forti, quali rischi per la popolazione

Terremoto Molise: rischio scosse più forti

Terremoto Molise: attese scosse più forti, quali rischi per la popolazione.

Dall’incontro tra il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli e il sindaco di Montecilfone, Franco Pallotta, emergono ultimi aggiornamenti sul terremoto Molise. Aggiornamenti da prendere con la dovuta cautela, visto che i terremoti non sono prevedibili. E questo è un concetto che va ribadito in continuazione. Le parole di Borrelli sono state comunque riprese dai principali organi d’informazione, mentre l’ultimo bollettino informativo Ingv risale a qualche giorno fa. La situazione è comunque ancora criptica, e la popolazione del Molise teme i rischi di eventuali scosse ancora più forti.

Terremoto Molise: Borrelli, “Può esserci una scossa più forte”

Le parole del capo della Protezione Civile Angelo Borrelli hanno giustamente messo in guardia le autorità molisane, invitate a mettere in sicurezza la popolazione. “C’è il terremoto. Il terremoto non è prevedibile. Ci sono queste scosse. Gli esperti dicono che è aumentata la probabilità che ci possa essere una scossa ancora più forte. Quindi regoliamoci di conseguenza. Questo è il messaggio che deve passare”.

Ovviamente, a rileggere bene le parole di Borrelli, siamo nel campo delle ipotesi. “Gli esperti dicono che è aumentata la probabilità che ci possa essere una scossa ancora più forte”. La probabilità non è la certezza, ma è sufficiente per mettere in guardia le autorità competenti specializzate nella sicurezza. Già due giorni fa Borrelli aveva parlato di probabilità di scosse più forti. A tale ipotesi, ha quindi aggiunto quanto segue. “Abbiamo raccomandato e attivato insieme al presidente della Regione Donato Toma, con il Prefetto Maria Guia Federico, con i sindaci e le istituzioni presenti sul territorio una serie di presidi a garanzia dell’assistenza alla popolazione”. La raccomandazione era quella di prestare la massima attenzione, soprattutto per tutti quei cittadini che non si sentono al sicuro nelle proprie abitazioni.

Sisma Emilia 21 agosto, scosse e magnitudo. Cos’è successo.

A seguito di tali informazioni il presidente della Regione Molise Donato Toma “sta preparando la relazione per la richiesta dello stato di emergenza. Appena pronta, porterò la dichiarazione del Presidente del Consiglio dei Ministri e al Consiglio dei Ministri”.

Terremoto Molise: ultimi aggiornamenti, il punto della situazione

La zona di Montecilfone è stata interessata da uno sciame sismico, la cui scossa più forte ha superato la magnitudo 5 della scala Richter.

Stando alle ultime rilevazioni Ingv, il punto della situazione oggi giovedì 23 agosto 2018, ha visto il verificarsi di 2 scosse di magnitudo 2.0 e 2.7 verso l’ora di pranzo nella zona di Montecilfone. Sempre nella stessa zona, nella giornata del 21 agosto la scossa più forte è stata di magnitudo 2.9. Altre scosse rilevanti si sono verificate nella giornata di ieri presso la Costa Garganica (magnitudo 3.1 e 2.1), nel primo pomeriggio.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da: