pubblicato: sabato, 25 agosto, 2018

articolo scritto da:

Serie B 2018/2019, il focus: Foggia, il -8 non fa paura

Serie B Foggia

Serie B 2018/2019, il focus: Foggia, il -8 non fa paura

Per una neopromossa in Serie B un ottavo posto in classifica non può non essere un gran risultato.

La stagione passata del Foggia dunque nel complesso è stata ottima, se si pensa anche che per soli 5 punti i rossoneri non hanno potuto accedere ai playoff.

Eppure nel corso dell’anno i momenti bui per i satanelli non sono mancati.

Un inizio stagione preoccupante aveva infatti allarmato più di qualcuno dalle parti del “Pino Zaccheria”, con una squadra che non era riuscita ad abituarsi al salto di categoria e che alle prime uscite ha ottenuto più di qualche sconfitta pesante.

Tuttavia, dopo numerose cadute da cui il Foggia e soprattutto il suo allenatore Giovanni Stroppa (più volte a rischio esonero) sono riusciti a rialzarsi, la squadra ha iniziato ad ingranare e in seguito a un girone di ritorno da protagonista (quinto miglior rendimento del campionato), i pugliesi hanno chiuso la loro prima stagione dal ritorno in cadetteria nel migliore dei modi.

LEGGI ANCHE: Brescia, la ricetta di Cellino – focus

Serie B 2018/2019, il focus: Foggia, obiettivi stagionali

L’estate rossonera è stata calda e ricca di gioie sul mercato ma anche turbolenta e piena di ostilità sul fronte societario, in particolare per quel che riguarda la penalizzazione inflittagli dal TFN (Tribunale Federale Nazionale) di inizialmente 15 punti in classifica, poi ridotta a 8 punti grazie al ricorso presentato e accolto dalla Corte d’appello della Federcalcio in luglio, per aver commesso l’illecito di impiego di “fondi illeciti” nelle stagioni 2015/2016 e 2016/2017.

Proprio per questo anche gli obiettivi di classifica non possono che variare.

Se infatti al netto della penalizzazione si poteva pensare ad una programmazione in funzione di un piazzamento playoff, con il -8 è difficile ipotizzare un obiettivo diverso da quello della salvezza, considerato che 8 punti non sono mai pochi, specie in un campionato combattuto e sempre serratissimo come quello della Serie B.

Con i nuovi innesti il nuovo Foggia può tranquillamente farcela, la rosa è di ottimo livello e se non fosse per quel segno negativo davanti al punteggio potrebbe tranquillamente essere considerata come una delle squadre in corsa per un piazzamento playoff.

LEGGI ANCHE: Salernitana, adesso i playoff? – focus

Serie B 2018/2019, il focus: Foggia, mercato

Il ds dei pugliesi, Luca Nember, ha avuto il compito non semplice di mettere insieme una squadra capace di recuperare il -8 in classifica.

L’operato di quest’ultimo è stato ottimo almeno sulla carta e la squadra che ha costruito sembra avere tutte le carte in regola per potercela fare, anche se come già detto si tratta di un compito abbastanza proibitivo.

Sulla panchina siederà Gianluca Grassadonia, reduce dalla sfortunata esperienza come allenatore della Pro Vercelli.

In porta il nome nuovo è quello di Albano Bizzarri che, superati i 40 anni, rappresenta comunque una certezza per il campionato di B.

In difesa i volti nuovi sono quelli di Deian Boldor, centrale rumeno preso in prestito dal Verona e di Michele Camporese, riscattato dal Benevento.

Per quanto riguarda la zona centrale la conferma di Oliver Kragl (riscattato dal Crotone) è il vero colpo più importante, a cui vanno comunque aggiunti quelli di Luca Rizzo dal Bologna e Massimiliano Busellato dal Bari.

Per l’attacco invece tanti innesti pronti ad affiancare il confermatissimo Mazzeo.

Si tratta di Cristian Galano (Bari) e Lucas Chiaretti (Cittadella) sugli esterni e soprattutto di Pietro Iemmello, che torna nella “sua” Foggia, che aveva conquistato in Serie C a suon di gol (24 nel 2015/2016 con tanto di titolo di capocannoniere del torneo).

Tutto sommato poche sono state invece le partenze, da ricordare quelle del centrale difensivo Alan Empereur passato al Verona, della punta Giacomo Beretta accasatosi all’Ascoli e di Enrico Guarna, portiere a fine contratto e dunque svincolato.

LEGGI ANCHE: Palermo, non ci sono più scuse – focus

Serie B 2018/2019, il focus: Foggia, probabile formazione

(3-4-3): BIZZARRI; Tonucci, Camporese, BOLDOR; Zambelli, BUSELLATO, RIZZO, Kragl; GALANO, IEMMELLO, Mazzeo. Allenatore: GRASSADONIA

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da: