• 3
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 1 ottobre, 2018

articolo scritto da:

Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 1 ottobre

sondaggi elettorali

Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 1 ottobre

Diamo puntualmente conto dei sondaggi che ogni settimana vengono prodotti dai vari istituti mettendo a confronto le tendenze che questi individuano.

Ognuno può così confrontare il valore dei partiti osservando come cambia tra un sondaggio e un altro.

In questa rubrica però, come ogni settimana, cerchiamo, con la collaborazione di Vincenzo Ruocco, di tracciare l’andamento dei sondaggi elettorali che si distaccano dagli altri per vedere successivamente chi ci aveva visto giusto col senno di poi e cercare di comprendere quali istituti fiutano i cambiamenti di umore dell’elettorato prima degli altri.

Anche questa settimana partiamo dai partiti di governo, e dalla Lega in particolare. Si conferma il minority report di Noto, che rimane l’istituto che vede il partito di Salvini più in alto, sempre al 34%, come le scorse settimane.

 

sondaggi elettorali noto, lega m5s

Una coerenza notevole, che fa da contraltare ad un altra stima fuori dal coro, stavolta in negativo, quella di Gpf. È un istituto che non pubblica regolarmente sondaggi, ma che la scorsa settimana ha attribuito alla Lega il 29,9%. È l’unico caso in cui si parla di una percentuale inferiore al 30%. Tanto che è invece il Movimento 5 Stelle ad apparire in vantaggio, con il 31,5%. Una cifra anch’essa fuori dal coro, mentre tutti gli altri istituti danno il M5S tra il 28% e il 29%, con il 29,1% di media.

 

sondaggi elettorali gpf

Sondaggi elettorali, i minority report per i partiti di opposizione

Gpf si distingue anche per quanto riguarda le stime degli istituti sul PD, che viene dato al 15,1%, la percentuale più bassa settimana scorsa, a fronte di una media del 16,4%. A fare da contraltare il 17,5% di Index Research, il valore massimo attribuito al PD oggi. In ogni caso la variazione non è enorme.

Così come non lo è nel caso di Forza Italia, stimata in media al 9,4%. Qui vi è però da segnalare la crescita nel sondaggio di Swg, che aveva costituito nelle scorse settimane un vero e proprio minority report, dando il partito di Berlusconi sempre molto basso, intorno al 7%. Questa settimana invece la stima è decisamente più allineata a quella degli altri, al 8,3%. Swg ha ceduto dunque.

A rimanere fuori dal coro, ma in senso inverso, sono Gpf e Tecnè, gli unici a dare il partito sopra il 10%, al 10,9% per la precisione.

sondaggi elettorali tecnè, voto

 

Riguardo alle stime per i partiti minori emerge ancora una volta il minority report di Gpf, che dà a Fratelli d’Italia un 4,7% al di sopra del 3,7% medio. In un contesto di calo per il partito della Meloni è l’unico che lo vede al di sopra dei livelli del 4 marzo

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM CLICCANDO SU QUESTO LINK

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: