pubblicato: giovedì, 11 Ott, 2018

articolo scritto da:

Gran Piemonte 2018: Colbrelli trionfa in volata sul bagnato

Gran Piemonte 2018 Colbrelli

Gran Piemonte 2018: Colbrelli trionfa in volata sul bagnato

Si è corsa oggi la 102^ edizione del Gran Piemonte, un’edizione “reale” in quanto ha toccato alcune regge sabaude, partendo da Racconigi e arrivando a Stupinigi.

Classica autunnale da velocisti in quanto non presenta particolari difficoltà, in cui ha trionfato appunto uno sprinter, il bresciano Sonny Colbrelli, che sul bagnato si esalta sempre.

LEGGI ANCHE: Milano-Torino 2018: Pinot trionfa con un po’ di fortuna

Gran Piemonte 2018: lo svolgimento della corsa

La prima parte dei 191 km di gara è caratterizzata dalla fuga di quattro corridori, tra cui Filippo Ganna e Matteo Sobrero.Il loro vantaggio però non va oltre i 2’30” perchè il Team Astana controlla la corsa.

In seguito si fa attiva la Lotto Soudal,che tenta un forcing di squadra e riesce a riprendere i fuggitivi. Prova l’attacco Matti Breschel a 50 km dal termine ma il plotone controlla la situazione. In seguito attacca Andriy Grivko dell’Astana,che però viene ripreso dal gruppo, nonostante una caduta a 35 km dal traguardo che fraziona il plotone.

La giornata è molto difficile dal punto di vista climatico perchè la pioggia rende scivolosa la strada. Pericolosi sono soprattutto gli ultimi 4 km caratterizzati da curve che i corridori affrontano con cautela. In questo punto della corsa la Bardiani CSF si spende molto con Maestri che fa un gran lavoro ma scivola a 2 km dall’arrivo fortunatamente senza conseguenze né per lui, né per il gruppo.

Ai 350 m dal traguardo parte con una volata lunga Sonny Colbrelli. Il bresciano sfrutta il lavoro precedentemente svolto da Kristian Koren che lo pilota in testa al gruppo. Il suo sprint è vincente e batte rispettivamente Senéchal e Davide Ballerini.

Gran Piemonte 2018: l’annata di Colbrelli

Un successo che chiude la stagione di Colbrelli.

Il bresciano, intervistato al termine della corsa, si dichiara soddisfatto dell’annata, conclusa con 4 successi e tanti secondi posti, tra cui anche al Tour dietro Sagan; questo testimonia il processo di crescita che sta vivendo il ciclista della Bahrain-Merida.

L’obiettivo per l’anno prossimo è quello di vincere almeno una grande classica e centrare qualche podio.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: