• 61
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 15 ottobre, 2018

articolo scritto da:

Governo ultime notizie: misure bloccate fino a maggio 2019, il piano B

reddito di cittadinanza

Governo ultime notizie: misure bloccate fino a maggio 2019, il piano B

Spread e mercati: effetti e conseguenze sulle riforme 2019


La manovra si farà ma l’applicazione delle principali misure economico-finanziare, forse, sarà posticipata. Secondo alcune voci reddito di cittadinanza, flat tax e riforma delle pensioni partiranno dopo le elezioni europee del 2019. Queste sono le indiscrezioni raccolte: le motivazioni sono da ricercare nei contrasti tra Roma e Bruxelles.

È risaputo che, pur non trattandosi di una guerra dichiarata, la Commissione Europea spinge affinché da Palazzo Chigi faccia un passo indietro. Troppo alto quel 2,4% di rapporto deficit/PIL , con misure che potrebbero far crescere ulteriormente il debito. In prima linea, nella battaglia contro il nuovo corso politico, c’è Pierre Moscovici, che ha tacciato il Governo italiano di essere euroscettico e xenofobo.

Nonostante le rassicurazioni di Di Maio e Salvini circa la piena attuabilità della manovra, si creano scenari legati alla pressione dei mercati e alla crescita dello spread.

Politica Italia, l’indiscrezione: dimissioni Mattarella a breve? Lo scenario

Governo ultime notizie: con la pressione dei mercati, la manovra si applicherà dopo le europee

Tra le preoccupazioni di alcuni esponenti di questo governo – in particolare, del Ministro dell’Economia Giovanni Tria -, vi è l’aumento del differenziale tra BTP e Bund, che porterebbe a un notevole incremento del peso degli interessi. Per cui si apre la possibilità di posticipare l’introduzione delle principali misure della manovra. Ovvero del reddito di cittadinanza, della flat tax e della riforma delle pensioni. Il triangolo delle principali misure economiche e finanziare poste in campo dal governo giallo-verde.

Il perché di questa opzione riguarderebbe la congiuntura politica europea. Con il probabile exploit delle destre e dei partiti euroscettici nelle elezioni di maggio 2019, il panorama comunitario potrebbe favorire le politiche espansive del governo italiano. In questo modo cambierebbe anche lo scenario: non ci sarebbe allarme sui mercati. Inoltre il Governo italiano potrebbe godere di maggior sostegno delle istituzioni europee.

Governo ultime notizie: Di Maio contro le agenzie di rating

Lo scenario aperto recentemente – di posticipare l’applicazione delle misure di punta della manovra economica -, sarebbe legato alle preoccupazioni esternate da una delle principali agenzie di rating, la Fitch. In sintesi, secondo quanto esternato ci sarebbero “rischi considerevoli per i target della manovra specie dopo il 2019 e attende i dettagli della legge di bilancio”. Lapidario il commento del vicepremier, Luigi Di Maio. “Tutti quelli che hanno promosso i governi precedenti, è buona cosa che boccino quelli attuali”.

Nonostante l’atteggiamento di sfida, il governo sembra tener conto delle problematiche legate a un forte incremento degli interessi sui titoli di Stato. La partita è ancora apertissima e c’è da aspettarsi nuovi sviluppi a stretto giro di posta.

@Alessandro Faggiano

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: