articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Pensioni notizie oggi: Quota 100 senza penalizzazioni, Salvini “in partenza”

Quanto guadagna Matteo Salvini? Pensioni notizie oggi Quota 100 senza penalizzazioni, Matteo Salvini 'in partenza'
Pensioni notizie oggi: Quota 100 senza penalizzazioni, Salvini “in partenza”

Penalizzazioni Quota 100, Salvini “ non ci saranno”


Pensioni notizie oggi: a dare informazioni sulle misure di prossima applicazione, dopo Conte, questa volta è il ministro Salvini. Ospite di Lilli Gruber durante la puntata di Otto e mezzo in onda su La7 ha dato indicazioni chiare su Quota 100. Da sempre uno dei due vicepremier in carica afferma che il superamento della riforma Fornero sarebbe stato tra i principali obiettivi del Governo. Infatti è stato un cavallo di battaglia della campagna elettorale. La Lega e Salvini in particolare hanno contestato tantissime volte l’ eccessiva rigidità delle misure previste dalla riforma approvata dal Governo Monti.

Pensioni notizie oggi, Salvini: “ Quota 100 per 400-500 mila persone”

In risposta alla domanda della conduttrice Gruber che ha chiesto quanti saranno coloro che potranno andare in pensione anticipata Salvini ha detto: “ Saranno tra i 400 e i 500.000 lavoratori”. Ed ha dato conto anche dei tempi: “già dal 2019, dal mese di febbraio (tenga agli atti) potranno scegliere se andare in pensione e o se restare sul posto di lavoro. Quindi verranno liberati dalla catene della Legge Fornero con una conseguenza positiva sugli altri posti di lavoro che si liberano”.

Pensioni notizie oggi, Salvini: “ Obiettivo Quota 41”

Inoltre il ministro dell’ Interno ha ribadito che Quota 100 varrà per chi avrà compiuto 62 anni e 38 anni di contributi versati. “ Il mio obiettivo – ha detto Salvini – è arrivare a ‘ Quota 41’ pura”. Con riferimento alle misure previdenziali previste per il prossimo anno ha elencato: “ si tutelano i precoci, c’è opzione donna. Però non ce la faccio a fare tutto e subito”. Ma ciò che più di ogni altra cosa Salvini ha voluto chiarire è l’ assenza di penalizzazioni. L’ unico vincolo di cui ha nuovamente parlato è il divieto di cumulo del reddito da pensione con reddito da lavoro. E ha anticipato che per quanto riguarda il settore del pubblico impiego si stanno valutando finestre spostate – anziché a metà febbraio – a marzo o aprile. “ Per evitare – ha concluso Salvini – che ci sia un esodo di massa che sguarnisca interi settori”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 24 Gennaio 2019