pubblicato: giovedì, 13 Dic, 2018

articolo scritto da:

Pensioni ultima ora: Quota 100 è confermata da Di Maio e Salvini

Pensioni ultima ora Quota 100 è confermata da Di Maio e Salvini ok

Pensioni ultima ora: Quota 100 è confermata da Di Maio e Salvini

Conferma Quota 100, si parte per Di Maio e Salvini


Pensioni ultima ora: tutto confermato in materia previdenziale. Almeno questo è quello che hanno assicurato in una nota inviata da Palazzo Chigi il Presidente del Consiglio Conte e i vicepremier Di Maio e Salvini. Intanto il Governo è impegnato in un doppio binario. Visto che da una parte l’ esecutivo attende l’ approvazione, con eventuali modifiche, da parte del Parlamento della legge di Bilancio. E dall’ altra parte è impegnato in un confronto aperto con i vertici delle istituzioni europee. L’ obiettivo del confronto tra Governo Commissione Europea punta ad evitare la procedura di infrazione al nostro Paese.

Pensioni ultima ora, Governo: confermati obiettivi fissati

In sostanza nessuna marcia indietro. Anzi. Nella dichiarazione congiunta inviata a margine dell’ incontro svoltosi il 26 novembre 2018 Conte, Di Maio e Salvini hanno affermato: “ Non è una questione di decimali, obiettivo del Governo è rilanciare la crescita e lo sviluppo. Confermati gli obiettivi già fissati, in particolare sulle pensioni, sul reddito di cittadinanza e sulla tutela del risparmio”.

Nel corso dell’ incontro il Presidente Conte “ ha riferito – si legge nella nota – dell’ esito dell’ incontro di Bruxelles con i vertici della Commissione europea. Sono stati valutati gli emendamenti di iniziativa parlamentare al ddl sulla legge di bilancio e concordati quelli che saranno oggetto di approvazione”.

Pertanto il dialogo con Juncker continuerà ma per eventuali sviluppi gli esponenti dell’ esecutivo restano in attesa delle “ relazioni tecniche sulle proposte di riforma che hanno più rilevante impatto sociale, al fine di quantificare con precisione le spese effettive. Le somme recuperate saranno riallocate, privilegiando la spesa per investimenti, con particolare riferimento a quelle necessarie a mettere in sicurezza il territorio e a contrastare il dissesto idrogeologico”.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

Pensioni ultima ora, dove recuperare i miliardi necessari

Come sarà possibile recuperare eventuali somme? Secondo le indiscrezioni di cui abbiamo parlato in precedenti articoli, l’ idea passerebbe dal posticipo dell’ entrata in vigore di misure come Quota 100 e reddito di cittadinanza. Tramite lo slittamento dell’ applicazione si potrebbero risparmiare le risorse necessarie per abbassare il deficit o da spostare alla voce investimenti. Sia per Quota 100 che per il reddito di cittadinanza si attende comunque di conoscere i dettagli. La tempistica ma anche i requisiti specifici per accedere alle rispettive misure in materia previdenziale e di sostegno alla povertà.

Dalle cifre circolate nei giorni scorsi si vorrebbero recuperare ben 4 miliardi di euro. Circa 2 miliardi del totale di 6,7 miliardi di euro stanziati per Quota 100 per l’ anno 2019. E altri due miliardi circa sul totale dei 9 miliardi previsti dal governo, sempre nell’ anno 2019, per il reddito di cittadinanza.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: