Pubblicato il 11/12/2018

Saranno famosi: Maxi Gomez, il “gordo” che sogna l’Atletico Madrid

autore: Cesare Fabrizi
Saranno famosi: Maxi Gomez, il "gordo" che sogna l'Atletico Madrid
Saranno famosi: Maxi Gomez, il “gordo” che sogna l’Atletico Madrid

Continua la nostra rubrica di scouting sui giocatori più interessanti “in rampa di lancio” in giro per il mondo. Questa volta andiamo in Spagna, precisamente in Galizia, a scovare quello che per molti è l’erede dei suoi connazionali uruguayani Suarez e Cavani, Maxi Gomez, centravanti nato nel giugno del 1996.

LEGGI ANCHE:Calciomercato Inter, Marotta punta in grande. Nel mirino Milinkovic-Savic

Saranno famosi: la storia di Maxi Gomez

Il centravanti uruguayo esordisce tra i professionisti col Defensor Sporting, dove in due anni segna 28 gol in 47 presenze nella Primera Divisiòn uruguayana. Grazie a queste credenziali il Celta Vigo si interessa a lui e nell’estate del 2017 paga 4 milioni di euro al Club sudamericano per il suo cartellino, offrendogli un contratto quinquennale.

All’inizio i tifosi galiziani erano scettici: alto 1,86 m e con 90 kg da portarsi per il campo, non prometteva nulla di buono. Il fisico sembrava più quello di un giocatore di football americano che quello di un calciatore. Tutti all’inizio si domandavano chi fosse quel gordo, quel ciccione, ma presto i tifosi hanno cambiato idea.

L’impatto col calcio europeo è devastante. Maxi Gomez segna subito una doppietta nel suo primo match in Liga, e dopo una serie di ottime prestazioni si guadagna anche la considerazione del CT dell’Uruguay Tabarez, che inizia a convocarlo. A gennaio declina un’offerta dalla Cina per continuare a crescere in Europa. Per andare in Russia al Mondiale, arriva a perdere 7 kg. A fine stagione Gomez segna 17 gol in Liga. Formidabile è l’intesa con l’altro centravanti dei galiziani, Iago Aspas, con cui forma una coppia gol simile per caratteristiche a quella granata formata da Pulici e Graziani. I due hanno già messo a segno 18 gol in questo campionato.

Anche questa stagione inizia molto bene per Gomez, che segna 8 gol e confeziona 4 assist in 13 presenze in Liga. Di pochi giorni fa l’interessamento per l’uruguayo dell’Atletico Madrid, che cerca un centravanti per sostituire l’infortunato Diego Costa. Che sia l’occasione per il 9 del Celta di diventare un top player? Il problema è la clausola rescissoria di 50 milioni di euro, attualmente proibitiva per molti club.

Saranno famosi: le caratteristiche tecniche di Maxi Gomez

Soprannominato el toro per il collo taurino e l’aspetto robusto, Gomez è un centravanti fisico e di sfondamento. È anche abile ad aiutare la costruzione della manovra e nella fase difensiva. Palla al piede è un giocatore caotico, che cerca di sfondare di fisico la resistenza delle difese avversarie, proprio come un toro. Cerca spesso il contatto e la “guerra” con gli avversari, sgomitando e commettendo anche diversi falli. Per questo è uno dei calciatori più ammoniti della Liga. Come caratteristiche ricorda Giovanni Simeone, ma rispetto all’argentino vede meglio la porta. Il suo idolo è Luis Suarez, nonostante tra gli uruguayani in attività quello più simile a lui sia Cavani.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM