pubblicato sabato, 19 Gennaio 2019

articolo scritto da

Fattura elettronica 2019: formato XML e conservazione, guida scadenze

Fattura elettronica 2019: formato XML e conservazione, guida scadenze
Fattura elettronica 2019: formato XML e conservazione, guida scadenze

Certificato XML e fattura 2019


Dal primo gennaio 2019 è scattato l’obbligo di fatturazione elettronica. Le e-fatture, per la precisione, saranno in formato Xml. Si potranno trasmettere e ricevere per mezzo del Sistema di Interscambio messo in piedi dall’Agenzia delle Entrate. Bisogna conservarle per almeno 10 anni.


Fattura elettronica 2019: molti servizi online già disponibili

Sarà necessario adeguarsi subito alle nuove regole per non incorrere in sanzioni; d’altra parte, queste non partiranno prima del 30 giugno o del 30 settembre (dipende dalla liquidazione dell’Iva, mensile o trimestrale). Per fortuna, sono già disponibili online molti software e app, anche “istituzionali”.

Per esempio, quello della stessa AdE, quello dell’ordine dei commercialisti, quelli delle Camere di commercio o delle banche e così via. Molti sono praticamente gratuiti e, tra l’altro, permettono di impostare la gestione a seconda delle proprie esigenze. Insomma, tutti questi elementi dovrebbero semplificare di molto il passaggio alla fatturazione elettronica.

Fattura elettronica 2019: prezzi e funzioni per tutte le tasche

Dunque, visto che non è stata prevista alcuna proroga per l’entrata in vigore della fatturazione elettronica, meglio scegliere subito uno strumento tra quelli disponibili. I costi sono molto variabili e dipendono dalla professionalità del servizio che si acquista. Si arriva anche a pagare un migliaio di euro circa per fare e conservare centinaia, se non migliaia, di fatture; tuttavia, nella maggior parte dei casi, per compiere tutte le azioni necessarie, basta un programma gratuito o dal costo massimo di 25 euro.

Detto ciò, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione – tutto gratuitamente – una procedura web, un programma per pc ed una app. È gratis anche il servizio di Infocamere ma è disponibile solo per le Pmi iscritte alla Camera di Commercio. Tra i servizi a pagamento, si segnalano Legalininvoice di Infocert (4 euro al mese), oppure, quello di Aruba (25 euro all’anno).

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: