pubblicato venerdì, 18 Gennaio 2019

articolo scritto da

Saldo e stralcio cartelle 2019: modulo domanda in pdf gratis. Come fare

Saldo e stralcio cartelle 2019 modulo domanda
Saldo e stralcio cartelle 2019: modulo domanda in pdf gratis. Come fare

Modulo domanda saldo e stralcio 2019


Saldo e stralcio cartelle 2019 al via ufficialmente con la messa a disposizione da parte dell’Agenzia delle Entrate del modello di domanda di adesione. La misura ha subito diverse evoluzioni nel tempo: inizialmente era pensata anche per le imprese, in seguito si è parlato di alcuni paletti che ne avrebbero limitato l’accesso a una platea più ampia di beneficiari. Ma giunti infine alla conclusione il saldo e stralcio 2019 è arrivato alla sua versione definitiva. E consentirà ai contribuenti in difficoltà economica di mettersi in regola con il fisco pagando il debito dovuto con un’aliquota ridotta (dal 16% al 35%). I beneficiari che potranno aderire, tuttavia, dovranno essere in possesso di determinati requisiti, tra cui spicca un Isee inferiore a 20.000 euro. Oltre questa soglia, invece, si potrà aderire alla rottamazione cartelle esattoriali ter.


Saldo e stralcio 2019: requisiti e beneficiari

I beneficiari del saldo e stralcio cartelle 2019 sono tutti quei soggetti in comprovata difficoltà economica con Isee inferiore a 20.000 euro e con debiti affidati all’agente della Riscossione tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2017. Le aliquote e i conseguenti scaglioni Isee sono 3 e sono i seguenti.

  • 16%: Isee sotto 8.500 euro;
  • 20%: Isee tra 8.500 e 12.500 euro;
  • 35%: Isee tra 12.500 e 20.000 euro.

La “pace” con il fisco avverrà pagando l’aliquota dovuta sul debito, privo di sanzioni e interessi di mora. Si potranno regolarizzare le imposte non versate relativamente alla dichiarazione dei redditi o i contributi dovuti alle casse professionali o gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi Inps. Inoltre, i soggetti che rientrano nella procedura di liquidazione per sovraindebitamento, avranno una percentuale agevolata al 10%. Questi ultimi saranno tuttavia tenuti a pagare le spese procedurali e l’aggio per l’agente della riscossione.

Saldo e stralcio 2019: scadenze e versamenti

Il modello della domanda di adesione al saldo e stralcio cartelle 2019 è denominato Modello SA-ST e potrete trovarlo in pdf scaricabile alla fine di questo articolo. Prima andiamo a illustrare le principali scadenze relative ai versamenti obbligatorie per chi aderisce al saldo e stralcio.

La prima data da tenere a mente è quella del 31 ottobre. Entro questa data, infatti, l’Agenzia delle Entrate comunicherà ai soggetti aderenti le somme dovute oppure i requisiti mancanti per aderire al saldo e stralcio. In quest’ultimo caso si potrà procedere con l’adesione alla rottamazione ter.

Il debito dovuto è pagabile in un’unica soluzione, entro il 30 novembre 2019, oppure in 5 rate con interesse annuo al 2% seguendo le rispettive scadenze e versamenti.

  • 30 novembre 2019: 35% dell’importo totale dovuto;
  • 31 marzo 2020: 20%;
  • 31 luglio 2020: 15%;
  • 31 marzo 2021: 15%;
  • 31 luglio 2021: 15%.

Saldo e stralcio 2019: modello domanda in pdf

La domanda andrà presentata entro il 30 aprile 2019. Il modulo andrà compilato in base ai dati richiesti. Questi ultimi sono relativi all’identità del contribuente e a quelli della cartella esattoriale. Infine sarà necessario fare riferimento agli estremi della DSU ai fini Isee, per determinare il rientro nelle soglie previste.

Di seguito potete selezionare il modello della domanda di adesione al saldo e stralcio 2019. Scaricate questo pdf gratuitamente per la compilazione.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: