pubblicato mercoledì, 16 Gennaio 2019

articolo scritto da

Reddito di cittadinanza: 10 passi per averlo e numero mensilità

Reddito di cittadinanza 10 passi per averlo e numero mensilità
Reddito di cittadinanza: 10 passi per averlo e numero mensilità

Mensilità reddito di cittadinanza 2019


Il reddito di cittadinanza è una misura che ha come obiettivo l’inserimento lavorativo delle persone che non lavorano e hanno un reddito al di sotto della soglia di povertà. Si tratta di milioni di persone, tutte in attesa che diventi operativo il decreto che dovrà definire operativamente le modalità per accedere al reddito di cittadinanza.


La bozza resa nota da pochi giorni fissa i primi paletti, soprattutto relativamente ai requisiti reddituali e patrimoniali. Tuttavia gli stessi dovranno essere confermati con la versione definitiva dello stesso decreto che tratterà anche la materia delle pensioni e la cui approvazione è attesa entro venerdì 18 gennaio 2019.

Reddito di Cittadinanza, numero mensilità

La prima informazione è relativa alla durata. L’articolo 3 della bozza del decreto relativo a “Beneficio economico” recita che il “reddito di cittadinanza” è riconosciuto per un periodo durante il quale il beneficiario si trova in una delle condizioni” previste e comunque per “un periodo continuativo non superiore ai diciotto mesi”. In più è possibile leggere che “il Rdc può essere rinnovato, previa sospensione dell’erogazione del medesimo per un periodo di un mese prima di ciascun rinnovo”.
Infine vogliamo sottolineare che tutte le informazioni riportate sono ancora suscettibili di modifica e saranno certe solo una volta approvata la versione definitiva del decreto da parte del Governo.

Reddito di Cittadinanza, cosa fare per avere il sussidio

Sebbene il decreto dovrà essere confermato proviamo ad ipotizzare sulla base delle informazioni attualmente disponibili i 10 passi da compiere per ottenere il RdC.

  1. Lettura dei requisiti necessari per essere ammessi al reddito di cittadinanza;
  2. verifica della corrispondenza tra i requisiti richiesti e la propria condizione personale e familiare;
  3. presentazione domanda reddito di cittadinanza (tramite CAF convenzionati Inps – le modalità saranno esplicitate meglio nel decreto definitivo);
  4. Il richiedente, entro 30 giorni dal riconoscimento del beneficio è convocato dai Centri per l’Impiego;
  5. Stipula presso centri per l’impiego un Patto per il lavoro;
  6. I beneficiari sono tenuti a collaborare con l’operatore addetto alla redazione del bilancio delle competenze;
  7. accettare espressamente gli obblighi previsti nel Patto per il lavoro (registrazione su sistema informativo, ricerca attiva del lavoro, corsi di formazione, sostenere colloqui psicoattitudinali);
  8. accettazione di una delle offerte di lavoro secondo le condizioni previste comprese la fasce chilometriche;
  9. ricezione card:
  10. rispettare le condizioni compreso l’utilizzo del valore massimo concesso in contanti di 100 euro rispettando i divieti imposti come ad esempio il gioco d’azzardo.
SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER
PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: