12/01/2019

Sondaggi politici Ipsos: migranti, un italiano su due per la linea dura

Sondaggi politici Ipsos: migranti, un italiano su due per la linea dura
Sondaggi politici Ipsos: migranti, un italiano su due per la linea dura

Ipsos, nel suo ultimo sondaggio per il Corriere, torna a occuparsi del tema immigrazione ritornato di stretta attualità – con la vicenda delle navi Sea Watch e Sea Eye – dopo la discussione sulla manovra.

Sondaggi politici Ipsos: migranti, un italiano su due per la linea dura
ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi

Sondaggi politici Ipsos: un’opinione diffusa

Proprio riguardo al caso delle imbarcazioni delle Ong e al
relativo “braccio di ferro” tra Italia e vertici Ue verte il primo quesito
posto dall’istituto ai suoi intervistati. A chi spetta il compito di trovare
delle soluzioni in questi casi? Il 60% risponde che dovrebbe essere l’Europa a prendersi tali responsabilità. “È un’opinione che prevale tra tutti gli
elettorati, sia pure con percentuali diverse: dal 42% degli elettori
dell’opposizione di centrodestra all’80% di quelli di centrosinistra e, in
mezzo, leghisti (61%) e M5S (70%)” precisano dall’istituto.

Detto ciò, solo il 19% degli italiani ritiene che gli sbarchi debbano essere consentiti sempre e comunque mentre il 51% – un italiano su due – è favorevole a impedire qualsiasi sbarco. Niente di nuovo, insomma, rispetto a quanto già emerso dalle precedenti rilevazioni. Infatti, spiegano da Ipsos: “A settembre, in occasione del caso della nave Diciotti, i sondaggi avevano fatto registrare un consenso elevato (61%) per la linea della fermezza”.

Tra l’altro, “la chiusura dei porti risulta l’opzione prevalente tra tutti i segmenti sociali senza distinzione per genere, età, titolo di studio, condizione occupazionale, area geografica e ampiezza dei comuni”. Per capirci, la posizione più intransigente è condivisa anche dai cattolici praticanti (46%) e da quelli che partecipano alle attività parrocchiali (34%).

Sondaggi politici Ipsos: ascoltare le critiche dei sindaci

D’altra parte, buona parte del paese ritiene che le pesanti critiche di alcuni sindaci rispetto al Decreto Sicurezza e, in generale all’approccio del governo alla questione migratoria, debbano essere ascoltate (41%). Solo il 33% pensa che siano solo volte soltanto a mettere in difficoltà il governo.

Quindi, l’ad di Ipsos Nando Pagnoncelli ha cercato di tirare le somme commentando il sondaggio sul quotidiano di Via Solferino: “più che l’intolleranza per gli stranieri residenti in Italia, nell’opinione pubblica si affermano due atteggiamenti di fondo: la preoccupazione che il fenomeno migratorio diventi incontrollato e il senso di abbandono da parte dell’Europa nei nostri confronti”.

Nota metodologica:

Vedi immagine

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]