17/01/2019

Sondaggi elettorali Euromedia-Piepoli: giù la Lega, flessione per il M5S

sondaggi elettorali euromedia piepoli, centrodestra
Sondaggi elettorali Euromedia-Piepoli: giù la Lega, flessione per il M5S

È la Lega a perdere più voti con l’inizio del nuovo anno, almeno secondo le intenzioni di voto registrate da Euromedia e Piepoli per Porta a Porta. Secondo i due istituti, il Carroccio, rispetto alla rilevazione di dicembre, perde tra lo 0,5 e il 2,7 attestandosi tra il 30,5% e il 31,2%. A compensare il calo della Lega ci sono gli alleati di centrodestra che Euromedia dà in crescita. Forza Italia e Fratelli d’Italia guadagnano entrambi lo 0,8 e salgono rispettivamente al 10,5% e al 5%. Piepoli non segnala in questo caso variazioni. L’area di centrodestra ottiene un consenso che va dal 45,5% (Piepoli) al 47,2% (Euromedia), in leggero calo rispetto ad un mese fa.

Il passo indietro della Lega è così spiegato da Piepoli: “Si tratta di percentuali che rientrano nella soglia del margine di errore. Quindi fisiologici”. Diversa l’interpretazione che ne dà Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia: “Il ceto produttivo del Nord è scontento di quanto fatto dal governo. Manca il taglio delle tasse promesso in campagna elettorale dal centrodestra. E la Lega sconta in termini elettorali questa mancanza”.

Sondaggi elettorali Euromedia-Piepoli: crescita contenuta per il M5S

Se la Lega cala, il Movimento 5 Stelle cresce ma di poco. Euromedia segna un +0,1 al 24,7%. Piepoli invece non vede variazioni ma sonda i pentastellati addirittura al 28% quando la media nazionale indica valori intorno al 25%.

I due istituti divergono sullo stato di salute del Partito Democratico. Euromedia dà i dem in perdita (-0,8) al 16,5% mentre Piepoli li sonda in crescita di mezzo punto al 17,5%. Variazioni poco significative interessano gli alleati del Partito Democratico. A sinistra, Articolo 1-Mdp guadagna lo 0,8% e sale al 2,5% secondo Euromedia.

sondaggi elettorali euromedia piepoli, centrodestra
sondaggi elettorali euromedia piepoli, m5s
sondaggi elettorali euromedia piepoli, centrosinistra
sondaggi elettorali euromedia piepoli, sinistra

Sondaggi elettorali Euromedia-Piepoli: quota 100 e reddito di cittadinanza

Euromedia e Piepoli si sono occupate anche delle due misure cardine del governo giallo verde: reddito di cittadinanza e quota 100. Sui provvedimenti è in atto un balletto di cifre tra i due alleati. Tanto che l’atteso decreto per il via libera finale stenta ad arrivare. Secondo il Movimento il problema riguarda le risorse per le pensioni. Per la Lega invece la difficoltà è per il sussidio di cittadinanza. Leggendo i dati raccolti da Euromedia e Piepoli sembrerebbe che le due misure non attraggano più di tanto gli italiani.

Secondo Euromedia e Piepoli, un italiano su due afferma che il reddito di cittadinanza proposto dal governo non rispecchia le aspettative. Per quanto riguarda quota 100, un’ampia maggioranza, compresa tra il 54,6% (Euromedia) e il 61% (Piepoli), di chi ha maturato i requisiti per ottenerlo, dichiara che non farà richiesta per andare in pensione prima.

sondaggi elettorali euromedia piepoli, reddito
sondaggi elettorali euromedia piepoli, quota 100
sondaggi elettorali euromedia piepoli, quota 100 parte 2

Sondaggi elettorali Euromedia-Piepoli: il caso Tav

Sono tanti i temi che dividono Lega e Movimento 5 Stelle. Uno di questi è la TAV. I Cinque Stelle sono contrari mentre il Carroccio vuole che l’opera venga conclusa. La maggioranza degli italiani, tra il 70 e il 72,6%, sta dalla parte del partito di Salvini. Il ministro dell’Interno ha dichiarato che se la commissione incaricata di indagare sui costi benefici dell’opera dovesse bocciare la TAV, la Lega chiederà un referendum consultivo. Ipotesi quest’ultima che piace alla maggioranza degli intervistati (72% per Piepoli, 73,6% per Euromedia).

sondaggi elettorali euromedia piepoli, tav
sondaggi elettorali euromedia piepoli, referendum tav

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]