31/01/2019

Coppa Davis 2019: India-Italia è il primo incontro della nuova era

autore: Cesare Fabrizi
Coppa Davis 2019 India-Italia è il primo incontro della nuova era
Coppa Davis 2019: India-Italia è il primo incontro della nuova era

Inizierà domani l’edizione 2019 della Coppa Davis. Tanti i campioni che cercheranno di trascinare la propria nazione alla tanto agognata Insalatiera.

Tra questi anche i tennisti italiani, che nei prossimi tre giorni giocheranno la fase preliminare a Calcutta, al Calcutta South Club, contro l’India.

LEGGI ANCHE: Australian Open 2019: Robocop Djokovic demolisce Nadal

Coppa Davis 2019: Seppi e Bolelli sono gli esperti

Assente Fabio Fognini, che deve riprendersi da un problema alla caviglia, l’Italia potrà contare dal punto di vista dell’esperienza sui veterani Seppi e Bolelli. Andreas è un veterano della competizione e sull’erba, superficie su cui si giocherà a Calcutta, ha vinto un torneo nel 2011 a Eastbourne. Bolelli giocherà invece, a parte scelte particolari dell’ultima ora, solo in doppio, come ha quasi sempre fatto in carriera. Anche Simone ha un buon feeling col verde, avendo raggiunto il terzo turno di Wimbledon nel 2014, uscendo solo al 5° set contro Nishikori.

Coppa Davis 2019: le nuove leve azzurre

Premesso che l’India è una nazione abbondantemente alla portata degli azzurri, avendo come punto di forza il numero 107 del mondo Yuki Bhambri, va detto che molti azzurri hanno all’attivo poca esperienza sul verde, a cui invece sono abituati gli indiani. Cecchinato l’anno scorso è uscito al primo turno di Wimbledon contro De Minaur, e la sua arma preferita, la palla corta, sulle superfici veloci non è efficace come sulla terra rossa.

Berrettini a Wimbledon ha giocato bene e vinto contro Sock, tennista dotato sul veloce, ma come Cecchinato ha scarsissima esperienza sull’erba.

Alternativa ai titolari sarà Thomas Fabbiano, che ha disputato proprio sul verde la miglior partita della carriera, quando l’anno scorso ha sconfitto nel secondo turno di Wimbledon Wawrinka. Nello stesso torneo Thomas aveva sconfitto anche Bhambri al primo turno. Il problema dell’azzurro è la scarsa altezza che non gli dà la potenza che molto spesso sul veloce è necessaria per fare il punto.

Coppa Davis 2019: la polemica sull’impianto indiano

L’ITF ha concesso alla Federazione indiana di giocare su un campo non regolamentare, dal momento che esso non rispetta i requisiti di spazio e capienza.

Questo perché il capitano indiano Mahesh Bhupathi ha dichiarato che giocare sul cemento contro l’Italia sarebbe stato un suicidio. Concetto ribadito dal segretario della Federazione Indiana, che ha sottolineato come ritenga l’erba la superficie più adatta per giocare.

Coppa Davis 2019: il nuovo sistema

La nuova formula prevede che si giochi in unico turno preliminare solo in due giorni, venerdì e sabato: ue singolari nel primo giorno, nel secondo gli altri due e il doppio.

Le partite si giocheranno due su tre, col tie break nel set decisivo. Al primo turno parteciperanno 24 squadre e si qualificheranno per la fase finale 12 Paesi più le 4 semifinaliste del 2018 (USA, Spagna, Francia e Croazia) più le Wild Card Argentina e Gran Bretagna.

La fase finale si terrà tra il 18 e il 24 novembre a Madrid e vedrà le 18 nazionali divise in sei gironi da tre. Ai quarti arriveranno le sei prime e le due migliori seconde.

Coppa Davis 2019: Gli altri incontri

Questi gli altri incontri della competizione: Brasile-Belgio; Uzbekistan-Serbia; Australia-Bosnia; India-Italia; Germania-Ungheria; Svizzera-Russia; Kazakistan-Portogallo; Rep.Ceca-Olanda; Colombia-Svezia; Austria-Cile; Slovacchia-Canada; Cina-Giappone.

Le partite saranno visibili su SuperTennis, canale 224 di Sky e 64 del Digitale Terrestre. Il primo incontro dell’Italia sarà trasmesso dalle 6 del mattino.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]