Antonio Vaglica a Sanremo Young: età, carriera e chi è

Pubblicato il 15 Marzo 2019 alle 07:29 Autore: Cristina Maciariello

Antonio Vaglica, il telento cosentino mette tutti d’accordo a Sanremo Young. Età, carriera e chi è la giovane promessa della musica italiana che ama Albano.

Antonio Vaglica a Sanremo Young: età, carriera e chi è

Chi è Antonio Vaglica


Antonio Vaglica è uno dei venti concorrenti del teen talent condotto da Antonella Clerici: Sanremo Young. Sanremo Young 2019, alla sua seconda edizione, è in onda dal 15 febbraio, ogni venerdì in prima serata su Rai 1, e durerà fino al 15 marzo.

Trasmesso dal Teatro Ariston, Sanremo Young è una sfida musicale. Al talent show partecipano venti giovanissimi aspiranti talenti della musica italiana di età compresa dai 14 ai 17 anni.

Il vincitore o la vincitrice avrà accesso diretto a Sanremo Giovani 2020. Il vincitore di Sanremo 2019, Mahmood, arriva proprio dalla prima edizione del programma.

Antonio Vaglica, chi è e che età ha il giovane talento di Crosia

Il telentuoso Antonio Vaglica ha 16 anni e viene da Mirto Crosia, un piccolo paese in provincia di Cosenza. Antonio vive a Crosia con la madre Vincenzina, il padre Giacinto e i due fratelli, uno maggiore e il più piccolo di 7 anni, e la adoratissima cagnolina Morgana.

Frequenta il terzo anno del liceo artistico del suo paese, e studia musica da quando aveva undici anni. Dice di sé stesso:

“L’emoji che mi rappresenta è l’unicorno perché esprime libertà e questo è il messaggio che io voglio portare all’interno di questo programma. La canzone che avrei voluto scrivere è “Nel sole” di Al Bano perché è stata la prima canzone che ho cantato quando sono andato a scuola di musica. Per me è molto importante perché mi ha sempre portato fortuna ed esprime amore e libertà”.

I suoi artisti preferiti sono: Al Bano, Arianna Grande, Pabllo Vittar, Sam Smith, Conchita Wurst e Whitney Houston.

L’esperienza Di Antonio Vaglica a Sanremo Young 2019

Antonio Vaglica è stato scelto, dopo le audizioni dello scorso 24 gennaio, per il cast di Sanremo Young 2019 da una commissione composta dalla stessa Antonella Clerici, da Gianmarco Mazzi e dal Maestro Diego Basso.

Il suo talento vocale, accompagnato nelle sfide dalla Sanremo Young Orchestra, ha già ricevuto molti giudizi positivi. Antonio, infatti, in una delle sfide sostenuta ha dimostrato, secondo il giudizio Shel Shapiro + Maurizio Vandelli, di avere una predisposizione per il palcoscenico. Talento da non sottovalutare…

La giuria di Sanremo Young, lo ricordiamo, è composta da: Enrico Ruggeri, Noemi, Rita Pavone, Belen Rodriguez, Rocco Hunt, Shel Shapiro + Maurizio Vandelli, Amanda Lear, Baby K, Angelo Baiguini e Giovanni Vernia.

Antonio Vaglica: una carriera tutta da costruire

Le performance di Antonio Vaglica – che nel corso della prima puntata ha battuto Marco Vinci nella sfida per il “Dentro o Fuori” nel duetto di Laura non c’è, grande successo di Nek, con 7 voti contro 3 – hanno riscosso già molti giudizi positivi da parte dei giudici dell’Academy.

Noemi in particolare si è molto complimentata con il giovane talento cosentino, e gli dice: “Hai un timbro di voce bellissimo!“. Anche Rocco Hunt è stato conquistato dalle emozioni che Antonio ha saputo trasmettere con la sua voce.

Antonio Vaglica, che durante la seconda puntata ha emozionato tutti con un duetto formidabile con i Nomadi cantando Io Vagabondo, ha il sostegno di tutta la città. Il primo cittadino di Crosia lo sostiene apertamente e invita tutta la comunità a sostenere il sogno del giovane concittadino, e scrive sui social:

Ci sono momenti nella vita in cui ognuno di noi ha bisogno degli altri per realizzare i propri sogni. E Antonio Vaglica sta vivendo uno di questi momenti. Da Sindaco di una grande e bella realtà qual è Mirto Crosia, chiedo a tutti voi di contribuire a realizzare il sogno del nostro giovane talento dalla voce superlativa, continuandolo a seguire in TV nella sua splendida esperienza di Sanremo Young, e sostenendolo con il televoto.”

E ha continuato il Sindaco di Crosia, sostenuto da tutta l’Amministrazione comunale:

“È un piccolo gesto che ci rendere tutti partecipi di una grande famiglia e soprattutto impegnati a realizzare le aspirazioni di un giovane figlio di questa terra che è partito da casa sua con un carico di sogni e aspirazioni che il noi comunità può e deve fare suoi!

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it