Pensioni ultime notizie: Quota 100 slitta a settembre 2020, chi rischia

Pubblicato il 6 Marzo 2019 alle 07:57 Autore: Daniele Sforza

Sul fronte pensioni ultime notizie riguardano ancora Quota 100 e la possibilità di accesso per il personale che lavora nella scuola. La nota Anief.

Pensioni ultime notizie: Quota 100 slitta, chi rischia
Pensioni ultime notizie: Quota 100 slitta a settembre 2020, chi rischia

Sul tema pensioni ultime notizie riportano gli accessi al pensionamento anticipato da parte del personale scolastico. Per docenti e Ata esiste solo una finestra temporale di uscita: come di consueto, quella di settembre. Perciò, eventuali ritardi burocratici causerebbero uno slittamento non di 3 o 6 mesi, bensì di 1 anno. Ma perché parliamo di ritardi? Perché secondo il quotidiano Repubblica, l’Inps potrebbe non fare in tempo a lavorare le richieste. Tale allarme è stato ripreso da Anief, che ha diramato un comunicato diffuso da Orizzonte Scuola.

Pensioni ultime notizie: Quota 100 slitta per il personale scuola?

Mentre da un lato si parla di un ingente numero di domande di accesso a Quota 100, Anief parla di risultati al di sotto delle aspettative, almeno nel comparto scolastico. Dove “le domande presentate sono la metà della metà di quelle che si attendevano: appena 17 mila”. In più, l’eventualità secondo la quale l’Inps non farebbe in tempo a lavorare le richieste genera preoccupazione. Perché significa che salterebbe l’unica finestra di uscita a disposizione, quella annuale di settembre 2019. Tutto slitterebbe quindi a settembre 2020.

La causa di questo possibile, ma ovviamente non ancora certo, ritardo sono da addursi secondo il quotidiano romano ad aspetti burocratici. Determinate da una “mai completa trasmigrazione delle storie contributive da Inpdap a Inps”, in primis. Per questo motivo è difficile trovare i contributi versati negli anni ’80-’90 e questo genera timori fondati. Senza storia contributiva, l’Inps non avrà facoltà di accertare i requisiti dei pensionandi. E questo si tradurrà n un respingimento delle domande.

Pensioni ultime notizie: Quota 100 scuola, il Miur rassicura

Il Miur ha rassicurato i diretti interessati affermando che fino al 10 maggio l’impegno sarà quello di focalizzarsi proprio su questa problema. Cercando di risolvere le questioni legate a chi ha fatto domanda di pensione entro dicembre, per poi concentrarsi sui richiedenti Quota 100. Il termine ultimo per verificare gli uscenti con Quota 100 sarà fissato per metà maggio. I tempi stretti e gli intoppi burocratici rischiano però di far diventare concreto il pericolo di un effettivo slittamento all’anno seguente.

Pensioni ultime notizie: Quota 100 slitta per la scuola? Parla Pacifico

Stando al presidente di Anief Marcello Pacifico i dubbi sollevati su un esame corretto delle domande di Quota 100 “la dicono lunga sulla disorganizzazione della procedura, che andrà a pregiudicare il servizio formativo prodotto dalle scuole”. Questo influirà poi sui posti “potenzialmente liberi” e sul turnover professionale. Posti forse lasciati vuoti, forse no. Le amministrazioni, stando così le cose, difficilmente procederanno a nuove assunzioni. Senza contare che se per docenti, Ata e presidi la pensione dovesse slittare a settembre 2020, “per loro la beffa sarebbe completa”.

Pensioni ultime notizie: Quota 100 e il mancato turnover

A tutto questo si aggiunge il problema precariato, che si traduce in un mancato turnover professionale tra chi va (35 mila pensionamenti previsti) e chi (non) arriva. Posti, infatti, che non potranno essere coperti da chi attende nelle attuali GaE. Senza contare i concorsi che non potranno fornire in tempo il personale necessario. “Nel settore del sostegno”, informa il sindacato, “oltre a circa 20 mila posti di organico che risulteranno privi di titolare, sono previsti 10-12 mila posti in deroga (nomine fino a giugno) che andranno ad aggiungersi ai circa 66 mila in servizio quest’anno”. La precarietà rappresenterà quindi la parola chiave di un altro anno scolastico.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →