articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Election day elezioni europee e amministrative 2019: data e dove si vota

Election day elezioni europee e amministrative 2019: data e dove si vota
Election day elezioni europee e amministrative 2019: data e dove si vota

Data election day 2019


Il 26 maggio 2019 non si terranno solo le elezioni Europee ma si voterà anche per la tornata di amministrative. Da diverso tempo era stata paventata l’ipotesi Election Day che però ha trovato conferma solo in queste ore. Infatti, è arrivato ieri il via libera del Consiglio dei Ministri.

Election day: il comunicato stampa

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha individuato nel prossimo 26 maggio la data per lo svolgimento delle elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia. Il Governo proporrà pertanto tale data al Presidente della Repubblica, che dovrà indire con proprio decreto i comizi elettorali. Contestualmente si è comunicato che nella medesima data si svolgeranno le consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, nonché per l’elezione dei consigli circoscrizionali da tenersi nel periodo compreso tra il 15 aprile e il 15 giugno. Il successivo eventuale turno di ballottaggio avrà luogo il 9 giugno 2019”. Così si legge nel comunicato stampa rilasciato dal Governo.

Election day: dove si vota?

Circa 17 milioni di elettori – distribuiti su circa 3.800 comuni italiani – saranno chiamati a rinnovare i propri consigli comunali il prossimo 26 maggio. Da segnalare che in Sicilia, il primo turno delle amministrative si svolgerà il 28 aprile.

Dunque, si parla di una tornata che riguarderà, in pratica, un terzo dell’intero elettorato. Tra l’altro, a recarsi alle urne saranno anche molti capoluoghi di Provincia. Tanti sono attualmente governati dal centrosinistra: Bari, Firenze, Bergamo, Campobasso, Forlì, Cesena, Cremona, Ferrara, Foggia, Modena, Pavia, Pesaro, Pescara, Prato, Reggio Emilia, Sassari, Verbania, Vercelli. Invece, Perugia, Potenza, Ascoli e Urbino hanno al momento una giunta di centrodestra. Al voto anche Livorno, amministrata dal Movimento 5 Stelle. Affrontano il voto in amministrazione straordinaria Lecce, Rovigo, Avellino e Vibo Valentia. Aperti i seggi anche per l’elezione degli organi cittadini di 21 nuovi comuni (nati in seguito a fusione amministrativa).

In generale, sono 13 i comuni con più di 100mila abitanti in cui si svolgeranno le amministrative. 198 quelli che superano la quota di 15mila abitanti, cioè la soglia superata la quale si applica il sistema maggioritario a doppio turno.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 17 Aprile 2019