Sondaggi elettorali Index: nessun effetto Basilicata per la Lega

Pubblicato il 29 Marzo 2019 alle 08:54 Autore: Andrea Turco

Sondaggi elettorali. La vittoria in Basilicata non ha avuto alcun effetto benefico sul consenso della Lega. Bene il M5S. Pd in calo

sondaggi elettorali index, pd, lega, m5s
Sondaggi elettorali Index: nessun effetto Basilicata per la Lega

La vittoria in Basilicata non ha avuto alcun effetto benefico sul consenso della Lega. Secondo l’ultimo sondaggio Index Research per Piazza Pulita, il Carroccio, anziché crescere, cala dello 0,3% al 34,5%. Salvini si può però consolare con la legittima difesa che ieri è diventata legge grazie al via definitivo del Senato. “È un bellissimo giorno per gli italiani” ha affermato il ministro dell’Interno. Si vedrà se il nuovo provvedimento porterà o meno nuova linfa al partito. Chi torna a respirare è invece il Movimento 5 Stelle. I pentastellati sono tornati a fare la voce grossa dopo la sconfitta alle regionali lucane e hanno messo in pista i loro cavalli di battaglia: reddito minimo e taglio dei parlamentari. La strategia di comunicazione sembra pagare questa volta: i Cinque Stelle rispetto ad una settimana fa, salgono dello 0,2 al 20,6%. E si avvicinano al Pd. I dem sono sondati in leggera flessione (-0,1) al 21,1%. Che sia già terminato l’effetto Zingaretti?

Nel centrodestra Forza Italia e Fratelli d’Italia avanzano dello 0,1 rispettivamente al 9,1% e al 4,5%. Insieme alla Lega raccolgono un consenso pari al 49,2%. Venti punti percentuali in più del centrosinistra fermo al 29,8%. Terzo il M5S al 21%. Gli altri partiti di sinistra, Più Europa e Potere al Popolo, rimangono stabili al 2,7 e all’1,7% mentre rimane ancora alta la soglia di indecisi/non voto (35,5%).

Sondaggi elettorali Index: maggioranza italiani sicura, governo durerà tutta la legislatura

Nonostante le continue liti che interessano i riottosi alleati di governo, il 53,4% degli italiani è convinto che l’esecutivo giallo verde durerà fino alla fine della legislatura. Il 37,2% è invece sicuro che si tornerà al voto dopo le elezioni europee.

Sondaggi elettorali Index: il contratto di governo è davvero rispettato?

Spesso per appianare le divergenze, Lega e M5S tirano fuori il famoso contratto di governo. Ma è davvero rispettato? Index ha girato la domanda ai due elettorati di riferimento. Il 50,6% degli elettori Cinque Stelle dice che no, il contratto non viene rispettato da Lega e Movimento. Al contrario, la maggioranza relativa dell’elettorato di centrodestra (40,3%) afferma che sì l’esecutivo sta rispettando il contratto. La natura delle risposte è strettamente legata alla capacità di comunicazione delle due forze che compongono la maggioranza giallo verde.

In questi mesi di governo, Salvini è riuscito ad incassare provvedimenti bandiera come il decreto sicurezza, quota 100 e legittima difesa. E lo ha comunicato bene. Di Maio, nonostante abbia mandato in porto decreto dignità, spazzacorrotti e reddito di cittadinanza, non è riuscito a fare altrettanto. E risultati, in termini di vittorie elettorali e sondaggi, sono lì a testimoniarlo.

sondaggi elettorali index, pd, lega, m5s
sondaggi elettorali index, altri partiti
sondaggi elettorali index, coalizioni

Sondaggi elettorali Index: nota metodologica

In attesa di diffusione.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →