Festa della Mamma 2019: data, giorno e perché si festeggia in Italia

Pubblicato il 7 Maggio 2019 alle 18:35 Autore: Cristina Maciariello

Perché si festeggia la Festa della Mamma 2019: storia e origini. La seconda domenica di Maggio, 12 maggio è la data ufficiale della festa della mamma

Festa della Mamma 2019 data, giorno e perché si festeggia in Italia
Festa della Mamma 2019: data, giorno e perché si festeggia in Italia

Perché si festeggia la festa della mamma in Italia? In Italia la Festa della Mamma, come la intendiamo oggi, è stata celebrata per la prima volta negli anni Cinquanta. La prima volta nel 1956 a Bordighera, al Teatro Zeni.

L’iniziativa di celebrare la Festa della Mamma fu del senatore Raul Zaccari (sindaco di Bordighera) in collaborazione con Giacomo Pallanca (presidente dell’Ente Fiera del Fiore e della Pianta Ornamentale di Bordighera-Vallecrosia).

Perché e quando si festeggia in Italia la Festa della Mamma: data e origine della festa

Ad Assisi, don Otello Migliosi (parroco di Tordibetto di Assisi), già dal 1940 festeggiava a Tordibetto di Assisi la “madre” come figura religiosa e come tramite fra popoli e culture. Dal 12 maggio 1957, la seconda domenica di maggio, è ufficialmente in Italia la Festa della Mamma.

Il disegno di legge per l’istituzione della festa della mamma è stato presentato nel 1958 dal senatore Raul Zaccari, questa iniziativa suscitò un forte dibattito che terminò solo l’anno dopo.

La Festa della Mamma 2019 in Italia e nel mondo: il 12 maggio quest’anno è domenica

La Festa della Mamma si festeggia in Italia, sempre la seconda domenica di maggio, mese mariano dedicato alla madre più conosciuta: la Vergine Maria. Quest’anno la festa della mamma è il 12 maggio 2019.

Fino al 2000, gli auguri alle mamme per la Festa della Mamma si facevano sempre l’8 maggio. Da allora, ufficialmente la ricorrenza è stata spostata alla seconda domenica d maggio. Questa scelta ha permesso, probabilmente, a molte più mamme e famiglie di trascorrere la giornata tutti insieme.

La Festa della Mamma 2019 si festeggia il 12 maggio anche negli Stati Uniti, in Australia, in Turchia, in Finlandia, Svizzera, Danimarca e Belgio. In Norvegia si celebra ala seconda domenica di febbraio; mentre in Argentina a ottobre.

In molti paesi arabi, la Festa cade il primo giorno di primavera, il 21 marzo.

“Mother’s Day” e “Mothering Sunday”: le origini anglofone delle Festa della mamma

I festeggiamenti legati alla festa della mamma, in Gran Bretagna, risalgono al XVII secolo: il “Mothering Sunday“. Originariamente, la quarta domenica di quaresima era il giorno dedicato alle madri. Era l’occasione, infatti, per tutti i bambini che vivevano lontano dalle loro famiglie (perché studiavano o erano a servizio in altre case) di poter ritornare a casa per un giorno.

I figli che vivevano lontano da casa, facevano visita alle loro famiglie e portavano alle mamme fiori e altri regali.

In America, invece, la festa ha un alone un po’ più “politico”; la festa infatti è legata ai movimenti che chiedevano il suffragio universale e la pace. Nel maggio 1870, negli Stati Uniti, Julia Ward Howe, attivista pacifista e promotrice dell’abolizione della schiavitù, propose l’istituzione del ‘Mother’s Day for Peace‘. Ma non ebbe molto successo.

Alcuni anni dopo, grazie a Anna Jarvis si celebrò il “Mother’s Day”: il memoriale fatto per sua madre nel 1908 divenne festa ufficiale nel 1914.

Nel 1914, l’allora presidente degli Stati Uniti d’America Woodrow Wilson,
con una delibera del Congresso, per dimostrare profondo rispetto nei confronti di tutte le mamme, istituì il ‘Mother’s Day’ la seconda domenica di maggio.

The Voice 2019: ospiti e anticipazioni delle audizioni di stasera 7 maggio

La Festa della mamma nell’antichità: origini

Le origini della ricorrenza della Festa della mamma sembrano essere anche legate alle antiche popolazioni politeiste. Queste popolazioni, nel periodo primaverile, celebravano le divinità femminili legate alla terra e alla fertilità.

Anche nell’antica Grecia, si dedicava un giorno alla mamma: la festa coincideva con le celebrazioni in onore della dea Rea, madre di tutti gli Dei. Gli antichi romani, invece, dedicavano una settimana intera alla divinità Cibele, simbolo della Natura e di tutte le madri.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it