Xiaomi Mi Mix 3 5G: prezzo in Italia, caratteristiche e dove trovarlo

Pubblicato il 22 Maggio 2019 alle 12:26 Autore: Francesco Somma

Dal 23 maggio sarà disponibile la variante del modello Mi Mix 3. Lo Xiaomi Mi Mix 3 5G arriverà presto sul mercato. Ecco prezzo e caratteristiche.

Xiaomi Mi Mix 3 5G: prezzo in Italia, caratteristiche e dove trovarlo
Xiaomi Mi Mix 3 5G: prezzo in Italia, caratteristiche e dove trovarlo

Xiaomi continua con la sua politica dei primati. Dopo il primo modello con fotocamera da 48 megapixel arriva anche il primo smartphone a supportare la tecnologica 5G. Lo smartphone dell’azienda cinese sarà lanciato ufficialmente il 23 maggio. Anche se i tempi sembrano prematuri, dato che l’impianto infrastrutturale per sostenere la 5G non è ancora minimamente completo. Lo Xiaomi MI Mix 3 5G ha però anche altre caratteristiche. Ecco tutti i dettagli, compreso il prezzo.

Xiaomi Mi Mix 3: caratteristiche generali e prezzo

Era stato presentato al Mobile World Congress di Barcellona, ora diventa una realtà sul mercato. Una dotazione di 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, in una inedita colorazione Blue Sapphire. Lo Xiaomi MI Mix 3 5G è equipaggiato con il potente e veloce Snapdragon 855, in sostituzione della versione 845, in più troviamo anche il modem Qualcomm X50, il quale serve proprio per dare supporto alla connettività di nuova generazione.

Le restanti specifiche restano invariate, la fotocamera e il display non sono stati ritoccati. Un piccolo ritocco invece, lo subisce la batteria, con la possibilità di connettersi al 5G, nonostante l’ottimizzazione del sistema operativo, potrebbero esserci grandi consumi. Per questo motivo la capacità in mAh sale a 3.800. Il prezzo sarà di 599€, una cifra ritenuta alta, circa 100€ in più a ciò che era stato ipotizzato al momento del lancio. Vedremo se Xiaomi saprà fare del Mi Mix 3 5G un campione di vendite.

Licenza Android Huawei: modelli smartphone inclusi, la risposta della casa

Guai in arrivo dagli States per la casa cinese?

Per ora le sirene statunitensi non suonano per l’azienda cinese produttrice di dispositivi mobili. La casa cinese come Huawei sta sviluppando i suoi dispositivi mobili nella direzione del 5G e come Huawei, con un minor peso sul mercato, produce una grande varietà di accessori tecnologici. Il ban per ora non arriva ma non è esclusa la possibilità che possa accadere, in futuro. Tutto dipenderà da come andrà la stessa azienda sul mercato, a quanto pare. Per ora gli utenti possono dormire sonni tranquilli e godersi i device.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Francesco Somma

Classe 1994, laureato in SPRI e attuale studente di Politiche per lo Sviluppo e Cooperazione Internazionale all'UniSA. Credo nel potere delle parole e nella politica come strumento per migliorare il mondo.
Tutti gli articoli di Francesco Somma →