11/06/2019

Sondaggi politici TP per La7, Borrelli “Elettori Lega vorrebbero linea dura con l’Europa”

Sondaggi politici TP per La7, Borrelli “Elettori Lega vorrebbero linea dura con l’Europa”

Sondaggi politici TP – Gianluca Borrelli, fondatore ed editore di Termometro Politico, è stato ospite del programma tv in onda su La 7 e condotto da Luca Pancani Coffee Break. Nel corso della puntata del 10 giugno 2019 Borrelli ha presentato l’esito del sondaggio politico di TP su alcuni temi cruciali dell’attualità politica. Verificando, punto su punto, l’opinione degli elettori con una segmentazione tra gli elettori delle principali forze politiche.

Sondaggi politici TP per La7, cosa pensano gli elettori del braccio di ferro in corso tra Italia ed Europa

Il primo grafico, presentato nel corso della trasmissione, è stato quello relativo al braccio di ferro in corso tra Italia ed Europa. Le istituzioni europee hanno recentemente ammonito l’Italia prospettando concretamente il rischio, a danno del nostro Paese, di una procedura di infrazione per eccessivo debito.

Per il 26,6% di coloro che hanno risposto alle nostre domande come Paese “non dobbiamo cedere, costi quel che costi”. Invece il 24,8% pensa che “dobbiamo convincere i partner che le cose devono cambiare”. Per il 20,1% “dobbiamo trovare un compromesso”. Mentre per il 26,1% il braccio di ferro “è il risultato della pessima politica economica del governo Conte”. Infine il 2,3% ha risposto “non so”.

Stando alle risposte del nostro sondaggio gli elettori del partito di Salvini tifano per un braccio di ferro con l’Europa e perché l’Italia mantenga una posizione di ferma contrapposizione. La risposta preferita è infatti “non dobbiamo cedere, costi quel che costi”.

Mentre per quasi 8 elettori su 10 del Partito Democratico la contrapposizione con i vertici di Bruxelles sarebbe il “risultato della pessima politica economica del Governo Conte”. Gli elettori delle due forze di governo, Lega e M5S, si distribuiscono in maniera abbastanza omogenea rispetto alla risposta secondo cui il braccio di ferro dell’Italia con l’Europa si potrà risolvere “convincendo i partner europei” ad una sorta di cambio di passo. La ricerca di un compromesso come strada per uscire dall’empasse raccoglie in totale circa il 20% delle risposte. Per la maggior parte sono a favore del compromesso gli elettori del M5S e del PD.

Sondaggi politici TP per La7, soglia flat tax

La domanda contenuta nel secondo cartello è focalizzata sulla misura su cui da tempo spinge la Lega. Ovvero la flat tax. Il quesito è riferito alla soglia di applicazione della flat tax. Abbiamo chiesto: “Pensa che il progetto di flat tax fino a 50 euro sia giusto”. Il 37% del totale pensa che una misura così impostata sarebbe “iniqua e favorirebbe i ricchi”. A comporre questo 37% molti elettori di PD e del M5S. Mentre solo il 6,3% pensa che non andrebbe approvata perché “rischia di rovinare i conti pubblici”. “Non so” è la risposta dato dal 2,4% del totale. Invece il 15,8% è a favore ma pensa che “sarà molto difficile metterla in atto”. Infine ben il 37,9% delle risposte è a favore perché ritiene che “stimolerà l’economica, ed è necessaria”. Prevedibilmente a rispondere in questo modo sono stati in larga parte gli elettori della Lega ed una fetta (1 su 4) gli elettori pentastellati.

Sul rapporto tra politica e giustizia

Sondaggi politici – Il terzo e ultimo cartello presentato durante Coffee Break da Gianluca Borrelli è sul rapporto tra politica e sistema giudiziario. Per il 16,6% la risposta alla domanda è “no, si dovrebbe dare più potere ai giudici”. La pensano così molti elettori del Movimento guidato da Di Maio ed una parte degli elettori dem. Mentre per il 33,8% la risposta è “no, ci sono stati eccessi, ma meglio non abbassare la guardia”. Anche in questo caso si tratta per la maggior parte di elettori del Pd e del M5S. “Non so” rappresenta l’1,7%. Invece per il 33,2% la risposta è “si, dopo Tangentopoli epoca di strapotere dei giudici”. Una opinione molto diffusa tra gli elettori di Salvini che nelle ultime settimane è stato a più riprese protagoniste di diatribe con i giudici. Infine per il 15,3% la risposa è “sì, in alcuni casi lega le mani agli amministratori”. Così la pensano una parte degli elettori del Carroccio.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]