08/08/2019

Pensioni ultime notizie: Quota 42 per tutti Durigon “proposta interessante”

autore: Daniele Sforza
Pensioni ultime notizie: Quota 42 per tutti Durigon “proposta interessante”

Sulle pensioni ultime notizie riportano una proposta lanciata da un lavoratore precoce e commentata dal sottosegretario al ministero del Lavoro Claudio Durigon. La proposta corrisponde a Quota 42, che potrebbe partire già dal prossimo anno, per poi ridimensionarsi di 6 mesi nel prossimo biennio e convertirsi infine in Quota 41 (per tutti), come più volte promesso dal governo. Le pensioni sono però state assolute protagoniste della Manovra dello scorso anno e, quindi, difficilmente troveranno spazio anche quest’anno, visto che già bisogna trovare le risorse per scongiurare l’aumento dell’Iva e per ridurre le tasse.

Pensioni ultime notizie: Quota 42 per tutti, la proposta

Quota 42 è una proposta lanciata da un lavoratore precoce, Cristian Cuppi, al sito Pensionipertutti. Si tratta di un anticipo di Quota 41 per tutti, che partirebbe dal prossimo anno, ovvero dal 2020, con l’abbassamento di 10 mesi per l’uscita a 42 anni. Nel 2021, invece, si uscirebbe a 41 anni e mezzo, per poi arrivare, tramite un ulteriore ridimensionamento di 6 mesi, al 2022, anno in cui è fissato il vero obiettivo annunciato dal governo: Quota 41 per tutti. Per il lavoratore precoce, questo sarebbe un vero segnale di come il governo voglia davvero attuare il superamento della riforma Fornero.

Non tutti però sono d’accordo con questa proposta: in particolar modo le donne. Lo fa notare Orietta Armiliato sul gruppo Facebook Comitato Opzione Donna Social, che ricorda come già sia difficile per le donne raggiungere i requisiti richiesti per Quota 100, figuriamoci con Quota 42, che include ben 4 anni di contributi in più rispetto alla misura varata quest’anno.

Quota 42: cosa ne pensa Durigon

Interpellato dal sito citato, Durigon non si è tirato indietro e ha commentato la proposta di una Quota 42 per il 2020, aprendo anche qualche spiraglio. “La proposta è interessante, la farò quotare, ma so che costerà molto. Tuttavia è giusto provare a vedere se la situazione economica è cambiata”. Quindi il lavoro sarà ora di quantificare tutte le possibili combinazioni di uscita, facendone risultare i costi: “Ad esempio, anche un solo anno di contributi figurativi per ogni figlio alle donne costa ben 3 miliardi”. Molto difficile, insomma, allo stato attuale delle cose, che si possa aggiungere anche il tassello pensioni alla prossima Manovra economica.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →