13/08/2019

Sondaggi elettorali: Lega tra il 37 e il 40%, M5S tra il 13 il 15%

autore: Andrea Turco
sondaggi elettorali, Sondaggi politici Euromedia-Piepoli: grandi opere, sì dagli italiani
Sondaggi elettorali: Lega tra il 37 e il 40%, M5S tra il 13 il 15%

La crisi di governo innescata da Salvini e dalla Lega riserva ogni giorno novità degne di un romanzo a capitoli. Ieri da Pd e LeU sono volate accuse durissime dopo che la capigruppo del Senato su indicazione della presidente Elisabetta Casellati ha convocato l’aula per oggi alle 18 per decidere sul calendario. M5s, Pd e Misto avevano fissato per martedì 20 agosto le comunicazioni del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il conseguente voto sulla mozione di sfiducia. Ma la presidente si è appellata al regolamento e la decisione è stata rimandata ad oggi.

Sondaggi elettorali: Pd diviso

Intanto le pedine sul tavolo della politica continuano a muoversi. Il segretario dem, Nicola Zingaretti, ha chiuso alla possibilità, ventilata dall’ex premier Renzi, di un accordo per un governo istituzionale con il M5S che traghetti il Paese al voto nel 2020 dopo aver varato la manovra e rimesso a posto i conti. Dall’altra parte Salvini cerca di chiudere un accordo con gli alleati di sempre, Forza Italia e Fratelli d’Italia, in caso di elezioni in autunno.

Sondaggi elettorali: decide Mattarella

Tutto però è nelle mani del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Cosa deciderà di fare? Nulla filtra dal Quirinale e allora l’altra domanda che interroga parlamentari e vacanzieri è la seguente: se si andasse al voto chi vincerà? Gli istituti di demoscopica rispondono in coro Salvini e il centrodestra ma il sondaggista Renato Mannheimer ad Affaritaliani.it, predica prudenza: “Prevedere oggi come andranno alle elezioni è molto difficile: c’è di mezzo una campagna elettorale e ci sono ancora tanti indecisi. Non solo circa il 30% degli elettori decide nell’ultima settimana prima del voto”.

Sondaggi elettorali: Lega verso il 40%

Detto questo, Salvini è comunque il favorito per la vittoria finale. La Lega viene sondata da Mannheimer tra il 37/40%, il Pd tra il 24/25%, il M5S tra il 13/15%, Forza Italia tra il 6/8%, Fratelli d’Italia tra il 7/8% e +Europa tra l’1,5/2,5%.

Sondaggi elettorali: attenzione a Berlusconi

Tutto è in evoluzione quindi. E un ruolo importante in questo frangente potrebbe giocarlo, ancora una volta, Berlusconi. “L’unico che potrebbe incidere su Salvini è l’eventuale soggetto politico che potrebbe mettere in campo Silvio Berlusconi che, ancora una volta, potrebbe fare il miracolo mettendo insieme vari gruppo e movimenti di centro – spiega Mannheimer – Tutto ciò potrebbe erodere un po’ di consenso di Salvini tra gli elettori insoddisfatti e che lo reputano troppo estremista” conclude.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →