Pubblicato il 14/08/2019 Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 alle 16:38

Visita fiscale Inps Ferragosto: medico può arrivare se l’azienda è chiusa?

autore: Daniele Sforza
Visita fiscale Inps Ferragosto: medico può arrivare se l’azienda è chiusa?

La visita fiscale Inps, è noto, può arrivare sempre, 7 giorni su 7, anche durante i giorni festivi, e quindi anche in occasione di Ferragosto. Un dipendente che si è messo in malattia la settimana di Ferragosto, può dunque ricevere al domicilio indicato la visita del medico fiscale. Ma cosa succede nei casi in cui l’azienda chiuda “per ferie” proprio durante quella settimana? A Ferragosto il medico fiscale può arrivare lo stesso? Bisogna farsi trovare reperibili? Cerchiamo di rispondere.

Visita fiscale Inps a Ferragosto: quando può arrivare

La visita fiscale Inps può arrivare sempre, dicevamo, anche a Ferragosto. E anche nell’eventualità in cui l’azienda, proprio in quella settimana, “chiusa per ferie”. Durante la chiusura aziendale, anche il dipendente è in ferie “forzate”. Quest’ultimo, tuttavia, può ammalarsi, di una patologia che di fatto lo costringe a non godersi come dovrebbe la fruizione delle ferie. Nel caso di un semplice mal di testa, la malattia non andrà a sospendere il periodo di ferie, perché comunque è possibile farselo passare. Ma se il dipendente ha una febbre a 40 gradi, dovrà recarsi dal medico di base che redigerà il certificato medico introduttivo e lo inoltrerà all’Inps, come da prassi.

Azienda chiusa a Ferragosto: orari medico fiscale

Stando a quanto riporta la normativa, anche nel caso in cui l’azienda sia chiusa per ferie a Ferragosto il medico fiscale e dunque la visita può arrivare negli orari di reperibilità (9-13 e 15-18 per i dipendenti pubblici; 10-12 e 17-19 per quelli privati).

Vale, insomma, lo stesso principio di chi si ammala durante le ferie. In questo caso, infatti, non è solo l’azienda a essere in ferie, ma anche il lavoratore stesso. Pertanto va seguita la procedura che abbiamo già descritto in questo articolo.  

Ora, il pensiero comune è che a Ferragosto ci siano pochi medici fiscali a disposizione. Potrebbe essere vero, ma è altrettanto vero che è un periodo festivo, questo, e ciò significa che il rischio di furbetti delle assenze strategiche (dopotutto c’è il ponte del 16, per chi lavora) è anche più elevato, il che equivale potenzialmente a maggiori controlli del caso.

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →