Pubblicato il 30/08/2019 Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2019 alle 09:05

Bonus 500 euro docenti 2019 in scadenza: cosa acquistare entro domani

autore: Daniele Sforza
Bonus 500 euro docenti 2019 in scadenza: cosa acquistare entro domani

Il bonus 500 euro per i docenti scade domani, sabato 31 agosto 2019. I buoni già generati dovranno quindi essere validati entro tale data e le somme andranno spese nell’acquisto esclusivo di determinati prodotti. Solo per i docenti che vanno in pensione, tuttavia, le somme non spese andranno perse definitivamente. I docenti che non sono riusciti a spendere tutti o parzialmente i 500 euro annui del bonus, invece, se li vedrà cumulati nell’anno successivo, con la generazione dei nuovi buoni. In breve, i buoni di quest’anno scadono il 31 agosto 2019 ma per i docenti che continuano a lavorare le somme non spese non andranno perse. Ma cosa si può comprare con il bonus 500 euro docenti?

Bonus 500 euro docenti scade il 31 agosto 2019: cosa si può comprare

Per rispondere alla questione che titola questo paragrafo, dobbiamo fare riferimento al regolamento stabilito dal DPCM del 28 novembre 2016. All’articolo 6 si legge che i buoni possono essere spesi per l’acquisto dei seguenti beni e servizi:

  • Libri e testi, anche in formato digitale, pubblicazioni e riviste comunque utili all’aggiornamento professionale;
  • Hardware e software;
  • Iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca;
  • Iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale;
  • Titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
  • Titoli per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;
  • Iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazioni (art. 1 comma 14 Legge n. 107/2015).

Per conoscere le strutture, gli enti e gli esercenti dove è possibile spendere i buoni bisognerà consultare un apposito elenco tramite l’applicazione web dedicata.

Bonus 500 euro docenti non speso entro il 31 agosto 2019: che succede?

Sempre all’articolo 6 del suddetto DPCM si legge che i buoni generati, ma non spesi, non determinano variazione dell’importo disponibile da parte del beneficiario. Inoltre, le somme non spese entro la conclusione dell’anno scolastico di riferimento sono rese disponibili nella Carta dell’anno scolastico successivo (le somme, non i buoni), in aggiunta alle risorse ordinariamente erogate.

Qualora invece si spendano tali somme per beni e servizi non corretti o non ammissibili, le stesse saranno recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla Carta con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →