Pubblicato il 09/10/2019 Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2019 alle 21:44

Mutuo ottobre 2019: tasso fisso e variabile, le migliori surroghe del mese

autore: Daniele Sforza
Mutuo ottobre 2019 tasso fisso e variabile
Mutuo ottobre 2019: tasso fisso e variabile, le migliori surroga del mese

Il vento europeo ha soffiato sul taglio dei tassi e sulle iniezioni di liquidità, riaccendendo sul fronte mutui l’interesse per le surroghe. Chi pensa a strappare un miglior mutuo ottobre 2019, dunque, dovrebbe fare un pensiero a trasferire lo stesso in un’altra banca, a patto di avere condizioni migliori dal punto di vista economico e quindi più vantaggiose. In questo articolo abbiamo parlato del tema delle surroghe e dell’effettiva convenienza delle medesime nel momento attuale.

Surroga mutuo: perché conviene attualmente

Al termine delle ferie, con la liquidità che scarseggia e l’occasione di vedere e valutare un risparmio migliore, molti clienti si sono decisi ad effettuare la surroga del proprio mutuo, cercando e riuscendo a ottenere condizioni migliori. Sia che si opti per un mutuo a tasso fisso o a tasso variabile, la situazione resta decisamente conveniente (l’Eurirs, l’indice al quale si parametra il tasso fisso, resterà sotto l’1% ancora per un bel po’).  

Mutuo ottobre 2019: cresce il mercato della surroga

Più che all’apertura di nuovi mutui, comunque, è il mercato delle surroghe che si sta alimentando e rendendo decisamente dinamico. Stefano Rossini, amministratore delegato di MutuiSupermarket, afferma che il boom di nuove richieste di surroga mutuo si è registrato dallo scorso agosto. “Questa finalità lo scorso giugno contava per il 35% della domanda di MutuiSupermarket, oggi conta quasi il 70%, ossia il suo peso si è duplicato ed è tornato ai livelli massimi di sempre”, raggiungendo quindi valori che si erano già visti tra la fine del 2015 e tutto il 2016, come riferisce Repubblica.

Il maggior numero di richieste, a quanto pare, riguarda una seconda surroga. Rossini parla di un’accoglienza positiva da parte delle banche per i surrogatori, in particolar modo per chi sottoscrive mutui a tasso fisso. C’è infatti la sicurezza che il nuovo cliente potrà restare fedele al piano di rimborso del nuovo mutuo di surroga, anche “perché è improbabile che nel futuro gli indici IRS possano raggiungere livelli inferiori ai valori odierni”.

E non è un caso che sia proprio il tasso fisso a spuntarla tra le preferenze dei surrogatori, visto che tale tipologia di mutuo si aggirava attorno al 75% delle preferenze dei nuovi clienti nella scorsa primavera, mentre oggi la percentuale è salita addirittura al 95%.

Mutuo ottobre 2019: dove effettuare le migliori surroga oggi

Approfittando del simulatore MutuiOnline, andiamo a vedere dove conviene effettuare a oggi una surroga mutuo senza spese. Ipotizzando di voler trasferire un mutuo a tasso fisso per un immobile del valore di 250.000 euro e con 130.000 di importo ancora da saldare in 20 anni. Le migliori offerte sono quelle proposte da Intesa Sanpaolo, che presenta una rata mensile da 583,48 euro (TAEG 0,84%) senza spese. A pari merito, al secondo posto, troviamo BNL – Gruppo BNP Paribas (589,20 euro, TAEG 0,90%), mentre al terzo posto ecco Crédit Agricole (rata mensile da 600,19 euro e TAEG 1,11%).  

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →