Legge di Bilancio 2020: bonus e detrazioni casa confermati e aboliti

Pubblicato il 19 Ottobre 2019 alle 14:47 Autore: Guglielmo Sano

Legge di Bilancio: confermate le agevolazioni sulla casa attualmente a disposizione dei contribuenti, tuttavia, in arrivo anche una serie di nuovi balzelli

Facciata di un edificio
Legge di Bilancio 2020: bonus e detrazioni casa confermati e aboliti

Con la prossima Legge di Bilancio saranno confermate tutte le agevolazioni sulla casa attualmente a disposizione dei contribuenti, tuttavia, in arrivo anche una serie di nuovi balzelli.

Legge di Bilancio: le nuove tasse sulla casa

Con la prossima manovra dovrebbe essere previsto, l’ufficialità arriverà solo in seguito alla definitiva approvazione ma l’aumento è esplicitato nel Documento programmatico di Bilancio, un aumento dell’imposta ipotecaria e catastale per tutti gli immobili soggetti all’imposta di registro: anche per la prima casa, non si pagheranno più 50 ma 150 euro. Diametralmente è disposta “la riduzione da euro 200 a euro 150 per ciascuna imposta sui trasferimenti immobiliari soggetti”. A questo punto, dal governo si tiene a precisare che all’aumento seguirà anche un ritocco fiscale al ribasso “al fine di equiparare il prelievo tributario di queste imposte sui trasferimenti immobiliari”.

Da segnalare sempre sul fronte delle nuove tasse riguardanti gli immobili un possibile aumento dell’aliquota della cedolare secca che passerebbe dal 10% al 12,5%, il 25% in più. Il ministro dell’Economia Gualtieri, intervistato dal Sole 24 Ore, ha dichiarato in proposito di come sia “un aumento più contenuto rispetto al 15% previsto. Dunque, l’intervento del governo, sostiene sempre il titolare del dicastero di Via XX settembre, “a ben vedere si tratta di una riduzione e non di un aumento delle tasse”. Invece, per Confedilizia l’aumento della cedolare sugli affitti calmierati è un “clamoroso autogol” poiché, spiega il presidente dell’associazione che riunisce i proprietari immobiliari Giorgio Spaziani Testa, “in questi sei anni di applicazione ha garantito un’offerta abitativa estesa, favorendo la mobilità dei lavoratori e studenti sul territorio. Inoltre, come rileva la nota di aggiornamento del Def, la cedolare ha determinato una riduzione senza precedenti dell’evasione fiscale nelle locazioni”.

Hyundai Tucson 2.0 48 V: prezzo, caratteristiche e scheda tecnica

La proroga delle detrazioni sulla casa

Detto ciò, con la prossima Legge di Bilancio saranno prorogate anche le attuali agevolazioni previste sulla casa. Quindi, spazio alla detrazione al 50% per gli interventi di ristrutturazione ordinaria, così come all’ecobonus tra il 50 e il 65% per gli interventi di efficientamento energetico e al bonus mobili al 50%. Anche gli interventi di riqualificazione antisismica (detrazioni tra il 50 e l’85%) e il bonus verde al 36% dovrebbero essere confermati per un altro anno. Infine, con la Legge di Bilancio fa il suo esordio assoluto il “bonus facciata”: valido per un anno, permetterà di portare in detrazione il 90% delle spese sostenute per ristrutturare le facciate degli edifici.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →