Bollette 28 giorni: rimborso utenti, attivato il servizio per richiederlo

Pubblicato il 30 Ottobre 2019 alle 12:37
Aggiornato il: 2 Novembre 2019 alle 08:49
Autore: Daniele Sforza
Bollette 28 giorni rimborso utenti

Ci sono buone nuove per gli utenti Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb che attendono ancora il rimborso delle bollette 28 giorni, dopo la sentenza del Consiglio di Stato che ha stabilito i rimborsi automatici determinati da un pagamento supplementare erogato dalla clientela degli operatori telefonici in un determinato periodo di tempo in cui era vigente la fatturazione a 28 giorni. Alcune compagnie hanno già messo a disposizione appositi moduli da compilare per richiedere e ottenere i rimborsi. Mentre altre ancora latitano. È noto che, in cambio dei rimborsi, alcune compagnie hanno offerto delle formule compensative, come ad esempio un aumento di Giga o di minuti, non sufficiente però a coprire il quantitativo speso dagli utenti a causa della fatturazione a 28 giorni.

Il modulo Adiconsum

Vista la mancanza di precise informazioni su come ottenere i rimborsi da parte di alcune compagnie, Adiconsum si è mossa in favore degli utenti per smuovere le acque. “È arrivata l’ora dei rimborsi di quanto pagato in più dai consumatori con le bollette telefoniche 28 giorni”, scrive l’associazione dei consumatori in un apposito comunicato pubblicato sul proprio sito. “Dopo ben 2 anni dalla Delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e i ricorsi presentati dalle aziende di telefonia, la sentenza del Consiglio di Stato ha definitivamente stabilito la liceità dei rimborsi per i consumatori e l’automatismo di tali rimborsi”. L’invito è dunque rivolto ai clienti di Tim, Wind/Tre, Vodafone e Fastweb “che hanno ricevuto bollette a 28 giorni per il telefono fisso o comprensivo di una linea mobile in un unico contratto nel periodo compreso tra il 23 giugno 2017 fino al ripristino della fatturazione mensile”: tali utenti dovrebbero pertanto ricevere in automatico il rimborso degli importi non dovuti.

“Purtroppo”, prosegue Adiconsum, “abbiamo constatato che fino a ora le aziende di telefonia si sono preoccupate di proporre ai propri clienti soluzioni alternative ai rimborsi, quali offerte di prodotti e servizi gratuiti, alle quali è veramente facile aderire, riservando, per contro, iter più complessi per recuperare quanto ingiustamente pagato”.

Tim, Wind e Fastweb: le risposte degli operatori

Rimborso bollette 28 giorni: come richiederlo online e non solo

Adiconsum è andata così incontro ai consumatori mettendo a disposizione sul proprio sito un modulo da compilare e dando mandato all’Associazione per operare per proprio conto. L’associazione raccoglierà le domande e le inoltrerà ogni 15 giorni (il 15 e il 30 di ogni mese) alle relative aziende telefoniche per sollecitarle a procedere con i rimborsi. Adiconsum informa che “in caso di non ottemperanza delle aziende nei termini previsti dalle rispettive Carte dei Servizi, i consumatori potranno attivare una conciliazione paritetica”. Il servizio è disponibile online ma anche presso gli sportelli territoriali di Adiconsum.

Vodafone ha intanto messo a disposizione un modulo per la richiesta del rimborso: lo potete trovare qui. Per accedere a quello promosso da Fastweb bisognerà recarsi nell’area riservata del portale. In tutti gli altri casi bisognerà recarsi sulla pagina Adiconsum dove è pubblicato il modulo, e potete raggiungerla cliccando su questa pagina.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →