Sondaggi elettorali Swg, in recupero il PD, mentre continua il crollo del Movimento 5 Stelle

Pubblicato il 11 Novembre 2019 alle 20:56 Autore: Gianni Balduzzi
sondaggi elettorali
Sondaggi elettorali Swg, in recupero il PD, mentre continua il crollo del Movimento 5 Stelle

I sondaggi elettorali di Swg per il Tg La7 di Mentana presentano un quadro interessante soprattutto per quanto riguarda la coalizione al governo.

Infatti in questa occasione i destini dei due principali partner, il PD e il Movimento 5 Stelle, divergono, con il primo in netta crescita, e il secondo che continua il suo crollo.

A dire il vero per il PD si tratta più che altro di tornare sui livelli cui lo vedono gli altri istituti dopo che settimana scorsa Swg era stato inusualmente il più severo con esso.

È un aumento che appare tutto a spese di altri partiti di area progressista, infatti dagli ex LeU a +Europa ai Verdi a Italia Viva sono tutti in calo.

Non ci sono invece cali, ma ulteriori guadagni nella compagine di centrodestra, che oramai ha superato abbondantemente il 50%.

Ma vediamo i numeri, raccolti da Swg su un campione di 1500 soggetti con metodo CATI-CAMI-CAWI tra il 6 e l’11 novembre

Sondaggi elettorali Swg, il PD crece del 1,1%, il M5S perde un altro punto

La Lega prosegue a salire e guadagna quattro decimi andando al 34,5%, il risultato più alto dopo la crisi di governo. È stato superato il livello delle europee.

Questo si accompagna all’incremento degli alleati di Fratelli d’Italia che sono in ascesa del 0,6% e arrivano al 9,5%, vicino a quel 10% che uno dei sondaggi elettorali degli altri istituti, quello di Emg, già gli attribuisce.

Ferma al 6,2% Forza Italia, mentre Cambiamo! di Toti va al 1,3% mettendo a segno un +0,2%

Nel complesso il centrodestra è al 51,5%, decisamente più in alto che all’inizio del Conte bis.

Nel frattempo il PD è l’unico partito al governo a sorridere, almeno parzialmente. Cresce dell’1,1% e va al 18,6%, ma intorno a sè ci sono solo cali.

Il Movimento 5 Stelle perde un punto e scende a un nuovo minimo, il 15,8%. Colpa anche del caso Ilva?

Italia Viva ha una brusca frenata, ritorna indietro al 5,6% lasciando quattro decimi sul terreno.

La Sinistra e Articolo 1 vanno al 3% calando del 0,3%, esattamente come i Verdi e +Europa che scendono al 1,9% e 1,5% rispettivamente.

Le liste minori restano al 2,1%, mentre sale di un punto l’astensione al 37,1%

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi
sondaggi elettorali
Fonte: La7
sondaggi elettorali
Fonte: La7

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →