Tassa rifiuti 2019: quanto costa al sud e al nord, le differenze per regione

Pubblicato il 20 Novembre 2019 alle 16:04 Autore: Daniele Sforza
Tassa rifiuti 2019 quanto costa
Tassa rifiuti 2019: quanto costa al sud e al nord, le differenze per regione

Quanto si paga di tassa rifiuti in Italia nel 2019? E quali sono le differenze tra Nord e Sud? Possiamo dare una risposta a queste domande grazie a un report elaborato dall’Osservatorio Prezzi&Tariffe della Onlus Cittadinanzattiva. Grazie a tali dati sappiamo che l’importo medio della tassa rifiuti in Italia nel 2019 ammonta a 300 euro. La Regione dove si paga di meno è il Trentino Alto Adige (190 euro), mentre il costo più alto lo troviamo in Campania (421 euro). Il capoluogo di provincia dove si paga di più è però in Sicilia (Catania, 504 euro), mentre quello in cui si paga di meno è in Basilicata (Potenza, 121 euro). Il campione di riferimento utilizzato per elaborare questi dati è rappresentato da un nucleo familiare composto da 3 persone che vive in una proprietà di 100 metri quadri.

Algoritmo Fisco errato che fa pagare più tasse: quando accade e come fare

Tassa rifiuti 2019: gli importi da Nord a Sud

Parlando di Nord e Sud, la distinzione è piuttosto netta, visto che il costo della tassa rifiuti è minore al Nord (258 euro in media), seguito dal Centro (299 euro), mentre al Sud si paga in media 351 euro. Dal 2018 al 2019 ci sono state anche delle variazioni al rialzo e al ribasso in diversi capoluoghi di provincia: per la maggior parte si è trattato di incrementi (il più alto a Matera, +19,1%), mentre solamente in 34 capoluoghi si è segnalato una riduzione (la più elevata a Trapani, -16,8%).

Tempi prescrizione Tari in Italia: procedimento, a chi spetta e come averla

Tari 2019 vs Tari 2018: le variazioni regione per regione

Di seguito la tabella degli importi della Tari 2018 e 2019 con relativa variazione espressa in percentuale.

Regione Importo Tari 2019 (€) Importo Tari 2018 (€) Variazione (%/=)
Abruzzo 326 320 +1,8%
Basilicata 221 204 +7,9%
Calabria 296 296 =
Campania 421 422 -0,3%
Emilia Romagna 274 276 -0,8%
Friuli Venezia Giulia 228 221 +3%
Lazio 325 332 -2%
Liguria 333 323 3,2%
Lombardia 241 239 +0,8%
Marche 235 238 -1,4%
Molise 219 218,5 +0,1%
Piemonte 276 272 +1,4%
Puglia 373 373 =
Sardegna 345 345 =
Sicilia 394 399 -1,3%
Toscana 323 322 +0,3%
Trentino Alto Adige 190 183 +3,9%
Umbria 301 301 =
Valle d’Aosta 275 281 -2,3%
Veneto 234 234 =
Italia 300 299 +0,3%

La classifica dei capoluoghi di provincia più e meno cari

Nelle tabelle sottostanti ecco la top ten dei capoluoghi di provincia più e meno cari. Iniziamo da quelli dove la Tari costa di più.

CittàImporto Tari 2019 (€)
Catania504
Cagliari490
Trapani475
Benevento471
Salerno467
Napoli455
Reggio Calabria443
Siracusa442
Agrigento425
Messina419

Qui invece la Tari 2019 costa di meno

CittàImporto Tari 2019 (€)
Potenza121
Udine167
Belluno168
Pordenone181
Vibo Valentia184
Isernia185
Bolzano186
Brescia191
Verona193
Torino-Cremona195

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →